Melissa Satta e la ‘rivalità’ con la Canalis: “Adesso dico una cosa cattiva”

NEWS

Melissa Satta e la ‘rivalità’ con la Canalis: “Adesso dico una cosa cattiva”

Andrea Sanna | 24 Ottobre 2023

Belve

A Belve Melissa Satta parla della ‘rivalità’ con Elisabetta Canalis e risponde: “Ora dico una cosa cattiva…”

La ‘rivalità’ tra Melissa Satta ed Elisabetta Canalis

Stasera su Rai 2 è andata in onda l’ultima puntata di Belve, la trasmissione condotta da Francesca Fagnani. Per chiudere in bellezza, tra gli ospiti della serata, la presentatrice ha accolto Melissa Satta, che si è lasciata andare a una lunga intervista.

Tra uno scambio di battute e un altro, Francesca Fagnani ha messo un pochino alle strette Melissa Satta:

“In altri tempi è stata la stessa Elisabetta Canalis, stessi tempi in cui lei stava con Bobo Vieri a dire ‘Fa tutto per imitarmi’. Almeno per un periodo della vita è capitato che lei l’abbia imitata magari?”, ha domandato incuriosita Francesca Fagnani a Melissa Satta. Lei per un attimo è parsa un po’ intimorita dalla domanda e ha risposto prontamente con un: “Imitarci no!”

Poco dopo però Melissa Satta ha voluto approfondire l’argomento, spiegando come ha visto questa “rivalità” creata dai giornali: “Vabbè adesso dico una cosa cattiva. No dai, cattiva no! Però passano un po’ di anni tra me e lei. Nel senso che comunque io ero un po’ piccolina. La Eli la adoro. Non siamo di generazioni diverse, ma siamo di anni distinti, quindi no”.

Inizialmente però Melissa Satta era un po’ infastidita da questo paragone, perché non ne comprendeva i reali motivi. Ma con il passare del tempo si è lasciata scivolare il tutto: “All’inizio, magari, quando avevo 18 anni mi dava fastidio e mi chiedevo il perché. Io dicevo che eravamo diverse. Facevo le mie cose, andavo per la mia strada e facevo le mie cose. Ci poteva stare, faceva anche comodo pubblicamente questa. Non era una polemica, ma creare una finta rivalità”.

Insomma tra Melissa Satta ed Elisabetta Canalis c’è grande stima e non c’è mai stata alcun tipo di competizione. Anzi, ben altro! Secondo la Satta però è stato semplicemente creato da altri per far parlare e niente di più!