Successivo >
Mughini smonta i coinquilini:

Spettacolo

Mughini smonta i coinquilini del GF: “Pensate ai soldi che guadagnate e non meritate affatto”

Andrea Sanna | 23 Ottobre 2023

Grande Fratello

GF, Mughini smonta i coinquilini Giampiero Mughini sta ancora prendendo le misure con quelli che sono i ritmi all’interno della […]

GF, Mughini smonta i coinquilini

Giampiero Mughini sta ancora prendendo le misure con quelli che sono i ritmi all’interno della Casa del Grande Fratello. Il giornalista si sta confrontando con concorrenti di età differenti e con modi di pensare molto lontani dal suo, per certi aspetti. In chiacchiera con Angelica Baraldi, l’opinionista ha fatto valere la sua tesi. Come mai?

La ragazza ha confidato a Mughini che la sera prima il GF ha messo della musica. Le canzoni scelte hanno scaturito della tristezza in alcuni di loro, che sono scoppiati a piangere. Il pensiero è andato dritto ai loro cari: “Tutte lì a piangere, sì sì, guarda… un mortorio ieri”, ha detto Angelica Baraldi. Incuriosito Giampiero Mughini ha voluto conoscere le ragioni di questa reazione avuta dalle ragazze.

“Perché pensavamo, insomma, alle persone che avevamo fuori”, ha detto con un pizzico di nostalgia Angelica. Sorpreso da queste parole, Giampiero ha lanciato una frecciatina non di poco conto: “E ma pensate ai soldi che vi state guadagnando, che non meritate affatto, dai”. Angelica dal canto suo ha ammesso che Mughini non ha tutti i torti, così lui ha ribattuto: “E allora…”, per poi lasciarsi andare alla sua solita risatina….

Insomma in parole povere il pensiero di Mughini è il seguente: lui comprende la nostalgia di casa e dei vostri affetti, ci può stare dato che siamo esseri umani con dei sentimenti. Ma crede sia giusto ricordare che, in ogni caso, si trovano a svolgere un gioco. A detta sua peraltro guadagnerebbero dei soldi senza nemmeno meritarli, dato che non fanno granché. Le parole di Giampiero hanno aperto un dibattito social, tra chi si è schierato totalmente dalla sua parte e chi, invece, pensa che forse sia un discorso molto cinico. Una fetta di pubblico infatti pensa sia normale e giusto sentire l’assenza dei propri amici e familiari e non c’è di che vergognarsi nel manifestarlo.