Nadia Toffa: il racconto toccante della madre sulla morte della conduttrice

Nadia Toffa: il toccante racconto della madre sulla morte della conduttrice

1La madre di Nadia Toffa torna a parlare di lei dopo la sua morte

Sono passati quasi tre mesi dalla prematura scomparsa dell’indimenticabile Nadia Toffa. A parlare ora è sua madre Margherita, che in un’intervista al settimanale Grazia, si è lasciata andare ad un racconto molto toccante sugli ultimi giorni di vita e gli istanti prima della morte della conduttrice de Le Iene.

Proprio nella giornata odierna è uscito in tutte le librerie, quello che sarebbe stato il suo nuovo libro, Non fate i bravi. La mamma Margherita e i familiari più stretti hanno così rispettato le volontà di Nadia facendo pubblicare il suo ultimo lavoro. Un’opera a cui la conduttrice ha tanto lavorato e voluto fortemente e che ci lascia oggi come eredità, insieme ai meravigliosi ricordi della sua bontà e dolcezza. Un desiderio che ha potuto concretizzare attraverso sua madre, la quale si è occupata, fin da subito, dei sogni ancora non portati a termine da sua figlia, ma che ora, in un modo o nell’altro, verranno realizzati.

Nadia Toffa e sua madre avevano un rapporto davvero speciale che negli ultimi giorni di vita della conduttrice si è ulteriormente rafforzato, basandosi sulla totale trasparenza e complicità.

A parlare di questo ora è proprio Margherita, la sua cara mamma, la quale ha rilasciato una bellissima intervista al settimanale Grazia:

“Tutte le mattine ci svegliavamo e facevamo colazione insieme. Lei amava i datteri, le mandorle e lo yogurt agli agrumi. Sedute sul divano mi leggeva le frasi che aveva scritto, magari durante la notte. Mi chiedeva cosa ne pensassi. Erano tutti capitoli bellissimi, anche quelli più difficili”.

Ha svelato la signora in questo toccante racconto, ricordando quanto Nadia Toffa non si fermasse mai, nemmeno nei momenti più difficili per lei e a pochi giorni dalla sua morte. Per lei era importante portare avanti il lavoro.

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.