Nora Amile: ‘Dopo la Pupa e il Secchione ho tentato il suicidio’

2Nora Amile oggi: ecco com’è e cosa fa ora l’ex della Pupa e il Secchione

Gettatasi alle spalle uno dei momenti più bui della sua vita, Nora Amile è finalmente rinata e oggi si definisce una persona “meravigliosamente equilibrata”. Ad averla rigenerata ci hanno pensato viaggi, nuove conoscenze e il lavoro.

“Per sei anni sono stata in giro per gli Stati Uniti, dalla Florida alla California, per un progetto ideato da Virgin Radio, Vip on Board… Sono stati momenti indimenticabili. Facevo surf, una delle mie più grandi passioni. Giravamo nel deserto in moto. Ricordo con piacere la visita all’orfanotrofio messicano a Cabo San Lucas. Abbiamo passato un giorno con i bambini e le bambine e dato un’offerta prelevata dagli sponsor. Abbiamo fatto la spesa e ho cucinato per cinquantacinque bambini. In quel momento ho rivissuto il mio passato”.

Da piccola infatti la Amile rivela di aver vissuto diverso tempo in una struttura simile, avendo coraggiosamente denunciato il padre per maltrattamenti. Nonostante le premesse della sua vita non siano state delle migliori, le cose sono però gradualmente cambiate. Anche di recente, quando dimenticati gli ultimi dolori la showgirl ha recuperato quanto aveva interrotto.

“Ho allontanato dalla mia vita ogni tipo di vizio… Mi piace meditare ogni notte prima di andare a dormire e alla mattina quando mi sveglio. Sono uscita completamente dalla depressione e sono pronta ad affrontare la vita al meglio”.

Mentre aspetta ancora di trovare l’uomo giusto, sul lavoro sono diversi i progetti in cantiere.

Sto registrando una canzone che parla proprio del mio problema e sto scrivendo anche un romanzo sulla mia vita… Ci sono buone possibilità che mi rivediate in TV, ma al momento devo tenere la bocca cucita”.

Novella 2000 © riproduzione riservata.