Bove Novella 2000 n. 49 2021

Il piacere di piacersi con Pierfrancesco Bove: liposuzione e liposcultura

Cosa sono liposuzione e liposcultura, e come sostituirle con una cura alternativa del grasso, ideata dal dottor Pierfrancesco Bove

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Liposuzione e Liposcultura

La liposuzione e la liposcultura, più comunemente note come chirurgia del rimodellamento corporeo, sono in assoluto tra gli interventi più richiesti di chirurgia estetica, sia dagli uomini che dalle donne.

La liposuzione consente di scolpire il corpo rimuovendo depositi di grasso non desiderati. Questi possono trovarsi in aree specifiche come l’addome, i fianchi, i glutei, le cosce, le ginocchia, gli arti superiori, il mento e il collo.

La liposcultura è un’evoluzione della liposuzione, in quanto utilizza delle microcannule per “scolpire” aree molto selezionate del corpo, e riutilizza il grasso prelevato dalle zone in eccesso per rimodellare e dare volume alle zone invece deficitarie (ad esempio glutei ma anche viso, labbra, ecc.)

Sebbene la chirurgia del rimodellamento corporeo non sia un sostituto della dieta e dell’esercizio fisico, la liposuzione e la liposcultura consentono di rimuovere adiposità localizzate che non possono essere eliminate in altri modi.

La liposuzione e la liposcultura non servono quindi per dimagrire, ma per rimodellare il corpo.

Come si svolge la visita pre-operatoria?

La liposuzione e la liposcultura sono interventi molto personalizzati che necessitano di un’accurata visita specialistica.

Durante la prima visita, il chirurgo dovrà valutare la quantità e la localizzazione dei depositi di grasso e l’elasticità della vostra pelle, e illustrarvi gli obiettivi e i risultati estetici che è possibile ottenere.

Il chirurgo estetico dovrà inoltre valutare le vostre condizioni di salute, per escludere la presenza di alterazioni (pressione alta, problemi di coagulazione o di cicatrizzazione) che potrebbero influire sul risultato finale dell’intervento di liposuzione e liposcultura.

Prima dell’intervento riceverete istruzioni specifiche relative all’alimentazione pre e post-operatoria, e all’assunzione di farmaci, alcol e sigarette. Al termine della visita il chirurgo – d’accordo con voi – sceglierà la tecnica di rimodellamento più indicata al vostro caso.

Che tipo di anestesia si pratica?

A seconda della localizzazione e dell’estensione delle aree da trattare, la liposuzione e la liposcultura possono essere eseguite in anestesia locale con sedazione (ciò significa che sarete svegli ma rilassati e insensibili al dolore), in anestesia loco-regionale o in anestesia generale.

Generalmente l’intervento si esegue in regime di day hospital.

Quanto dura l’intervento di liposuzione e di liposcultura?

La durata dell’intervento è molto variabile, a seconda dell’estensione delle aree da trattare.

L’intervento non è doloroso, e termina con una guaina compressiva che deve essere mantenuta per circa due-tre settimane.

Talvolta può esserci un leggero fastidio locale, che scomparirà in pochi giorni.

Qual è il decorso post-operatorio?

Nell’intervento di liposuzione e di liposcultura la guarigione avviene gradualmente e progressivamente.

Nelle 48 ore successive all’intervento dovrete rimanere a riposo. A partire dal terzo giorno potrete riprendere una vita normale, evitando però attività faticose, saune e bagni turchi. Dopo 4-5 giorni potrete riprendere l’attività lavorativa, se non eccessivamente faticosa.

Inizialmente, la zona trattata apparirà più gonfia del risultato finale. Ma entro le 2-3 settimane successive l’edema e il gonfiore andranno progressivamente scomparendo.

A partire dalla terza settimana potrete riprendere gradualmente a svolgere tutte le normali attività, compresa quella sportiva.

Il risultato – apprezzabile già dopo le prime tre settimane – sarà definitivamente raggiunto a distanza di circa tre mesi dall’intervento di liposuzione.

Si parla tanto di “liposuzione 4D”

Si tratta di abbinare alla classica liposuzione un’apparecchiatura elettromedicale che, sfruttando la reazione chimica e il “calore” che viene generato, garantisce anche una retrazione della cute, in molti casi evitando interventi per così dire “maggiori” e cicatrici, a favore di una più netta e precisa definizione.

E per chi invece non volesse l’intervento chirurgico?

Esiste una ormai famosa liposuzione farmacologica, messa in atto dal dottor Bove, che prevede l’iniezione di un farmaco “sciogli grasso” direttamente nell’area adiposa, da trattare in ambulatorio.

È importante ricordare che questa nuova tecnica è adatta per trattare zone non vaste di accumuli adiposi, e non aree troppo estese.

Vengono eseguite più sedute (il numero varia in base al quantitativo di grasso da eliminare) a distanza di circa 30 giorni. Il trattamemto è completamente indolore, e non necessità di nessun “post operatorio” specifico.

Anche con la liposuzione chirurgica, sebbene si tratti di un trattamento di medicina estetica, il grasso eliminato non torna più, garan- tendo così un risultato definitivo.

a cura di Pierfrancesco Bove

Nessun Articolo da visualizzare