Platinette si scaglia contro Tommaso Zorzi a Live: la reazione di Oppini

Platinette si scaglia contro Tommaso Zorzi a Live: la reazione di Oppini

1Nel corso dell’ultima puntata di Live Non è la d’Urso, Platinette si scaglia duramente contro Tommaso Zorzi: ecco la reazione di Francesco Oppini

Come sappiamo non sembrerebbe correre buon sangue tra Platinette e Tommaso Zorzi. Proprio il blogger infatti sia nella casa del Grande Fratello Vip 5, che in una recente intervista per Seconda Vita, ha speso dure parole nei confronti del conduttore, che naturalmente non hanno fatto piacere a quest’ultimo. Ecco le dichiarazioni di Zorzi, riportate da Biccy, durante la sua partecipazione al programma di Gabriele Parpiglia:

“Platinette ha detto che è stanco del vittimismo LGBT e che la legge contro l’omofobia è un bavaglio. Mi fa schifo. Non puoi sputare su una battaglia grazie alla quale tu puoi essere in tv a fare quello che fai, perché se nessuno combatteva per i diritti, tu non potevi fare Platinette e non potevi monetizzare questo personaggio. Dall’alto del tuo appartamento in centro a Milano parli di vittimismo, vai in Sicilia, vai in Calabria, ma anche in Veneto, nei paesini a vedere cos’è veramente il vittimismo gay, sono ragazzini che hanno il terrore non solo di uscire di casa, ma anche di parlare con i genitori. Quindi se parli di vittimismo gay sei un po’, passami il termine, un criminale”.

Non avendo modo di avere un confronto diretto con Tommaso Zorzi (Seconda Vita è andato in onda quando il blogger era già nella casa, ndr), Platinette si è così sfogato nel corso dell’ultima puntata di Live Non è la d’Urso, che ha visto ospite Francesco Oppini. Il cronista ha affrontato le cinque sfere, e il conduttore, che ha speso delle bellissime parole per il figlio di Alba Parietti, ne ha approfittato per dire la sua su Zorzi. Queste le sue dichiarazioni in merito:

“Io non amo Zorzi, ma neanche per scherzo. Visto che lui si è permesso di dire che quando mi vedrà mi darà un paio di schiaffi. Io di schiaffi ne ho presi ma da quelli che odiano quelli come me, non da quelli che sono come me. Certo, possiamo avere opinioni differenti”.

Ma andiamo a vedere la reazione di Francesco Oppini alle parole di Platinette.

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare