Raoul Bova, vacanza bollente con Rocio Munoz Morales in topless: ecco le foto

L’estate non è ancora ufficialmente iniziata, ma la stagione dei topless è già partita. A inaugurarla è Rocio Munoz Morales, in vacanza insieme al compagno Raoul Bova. Il settimanale Chi ha paparazzato la coppia mentre si gode un po’ di relax, dopo tanti impegni professionali. La location è un restort di lusso di Ibiza: sia Raoul che Rocio sono distesi e a rendere la situazione bollente non sono soltanto i raggi del sole, ma anche il fisico al top di lei, che sfoggia forme perfette.

Dopo essere usciti allo scoperto nel 2013, i due sono sempre apparsi più affiatati che mai. In seguito alla fine del matrimonio di Raoul Bova con Chiara Giordano non sono mancati gli attacchi mediatici, che tuttavia adesso sono soltanto un lontano ricordo. Dal loro amore è nata la piccola Luna: «Mi ha stregato – ha raccontato Bova al Maurizio Costanzo Show qualche mese fa – ma è nata in un momento complicato, perché c’era ancora qualche difficoltà: l’inizio di una storia, il doverlo fare accettare agli altri figli». Bova, infatti, ha altri due figli, Alessandro e Francesco, nati dal matrimonio con la Giordano.

Per la ex moglie, l’attore ha parole di grande stima: «Non ho paura a parlare di lei – ha detto sempre a Maurizio Costanzo – perché è stata la donna con cui ho fatto i miei figli, è una persona di grande sensibilità, intelligenza ed è una madre perfetta». Bova e Rocio si sono conosciuti sul set del film “Immaturi”: «La cosa che mi dà più fastidio – ha detto l’attore – è essere considerato il classico uomo che lascia la moglie per una più bella, per una più giovane. Ok, Rocio è giovane, ma in quel momento mi sono sentito attratto dalla persona che è. Ed è una gran bella persona».

L’attore, durante una recente intervista a Verissimo di qualche settimana fa, è tornato a parlare della fine del suo matrimonio: «Io sono anche contento di aver vissuto questo momento di vita – ha spiegato alla conduttrice, Silvia Toffanin – oggi mi sento libero di non essere schiavo della mentalità del dover far contento qualcuno. Non riconosci più te stesso e arrivi alla fine della tua vita e ti chiedi “Ho fatto veramente quello che volevo fare o ho fatto quello che volevano gli altri?” Dove arriva il rispetto per gli altri ci deve essere il rispetto per noi stessi». «Non avevo il coraggio di essere felice con me stesso – ha aggiunto Bova – volevo sempre accontentare gli altri. Adesso sto conoscendo Raoul e mi fa piacere conoscerlo».

1Raoul Bova e Rocio Munoz Morales – Foto tratta da "Chi"

Indietro

Nessun Articolo da visualizzare