Serena Enardu: il figlio Tommaso contro Giovanni Conversano, che replica

2Tommaso, figlio di Serena Enardu, contro Giovanni Conversano

Dopo aver letto dell’attacco di Giovanni Conversano a Serena Enardu, Tommaso, figlio della concorrente di Temptation Island Vip, ha preso le difese di sua madre, scagliandosi contro l’ex tronista. Queste le sue parole sui social:

“Sono fierissimo di mia madre, che non si è messa filtri davanti alle telecamere, che non abbia fatto una recita. Sono felice che lei sia al 100% sé stessa. Ciò che mi porta a fare questa storia è un’altra persona che si è sentita in dovere di commentare, senza alcun motivo valido, visto che non la vedo nella posizione di commentare. Auguro a questa persona il meglio e che la smetta. Visto che la gente parla, io per favore ti chiedo di smetterla di fare le storie, non è giusto, non sei nella posizione di farlo. Ti senti figo a far vedere che hai gente che ti supporta, pubblicando screen. Anche io ce l’ho ma non mi metto a pubblicare, non sono così stupido, però spero che tu la smetta. Se vuoi puoi scrivermi, io sarò felicissimo di risponderti. Se invece vuoi continuare così, io ti risponderò tranquillamente”

E ancora, il figlio di Serena Enardu conclude il suo sfogo contro Giovanni Conversano affermando:

“A quanto pare Giovanni, per me hai superato il limite. Te l’ho chiesto più volte di smetterla. Ma tu hai continuato a mettere storie. Tu dopo aver tradito mia madre 9 anni fa e lo sappiamo tutti, sei stato la persona peggiore che è entrato in questa casa. E te lo dico io che da bambino di quattro anni risultavi alquanto tediosa come persona. Non sei nella posizione di commentare mia madre e ciò che sta facendo ora. Quindi al posto di fare scenette e di fare il figo con i tuoi follower che ti supportano, che sono tre gatti, fammi il favore smettila, metti una storia in cui scrivi semplicemente scusa e siamo tutti felici”

Dopo aver ascoltato le parole di Tommaso, Giovanni Conversano ha deciso di replicare un’ultima volta alle dichiarazioni del figlio di Serena Enardu. Vediamo come ha reagito.

Novella 2000 © riproduzione riservata.