Serena Grandi sulla condanna per bancarotta: ‘Pronta a fare ricorso’

2Serena Grandi sul tumore al seno: “Mia mamma mi ha mandato un segnale”

Mentre il tribunale si preparava ad emettere la sua condanna, Serena Grandi aveva decisamente altri pensieri per la testa.

“Non mi sentivo bene. Ho fatto anche il Grande fratello VIP, ma mi sentivo strana. Così un giorno sono andata all’ospedale di Rimini, credo sia stata mia mamma che era morta da poco a mandarmi un segnale, a dirmi di farmi controllare.

Insomma, all’ospedale hanno scoperto che avevo un tumore al seno di cinque centimetri. Nessuno se ne era accorto prima. Sono stata operata due volte”.

Oggi la Grandi sta valutando la ricostruzione del seno, operazione cui d’altro canto non crede di sottoporsi a breve. Sarebbe come rinnovare lo stress su un corpo già pesantemente provato dagli ultimi eventi. Per fortuna, a rimediare le cose ci pensa ancora una volta il lavoro.

L’attrice ha infatti da poco terminato le riprese della nuova fatica di Pupi Avati, Lei mi parla ancora, in cui recita nella parte della nonna di Vittorio ed Elisabetta Sgarbi. Il concept del film è ispirato all’omonimo romanzo di papà Sgarbi, e la pellicola dovrebbe essere nelle sale italiane intorno a dicembre.

Nel frattempo Serena Grandi promette di fare ricorso contro la condanna ricevuta, e non esclude di lanciarsi ancora nel campo della ristorazione. Stavolta, però, potrebbe scegliere Milano come città in cui aprire una nuova Locanda di Miranda. Unica accortezza?

Non devo essere io a tenerne i conti. Se mi dà un copione, in un’ora lo imparo. Se mi fa gestire i conti di un ristorante, non sono altrettanto brava”.

E viva la sincerità.

Novella 2000 © riproduzione riservata.

Newsletter di Novella 2000

Nessun Articolo da visualizzare