Tommaso Zorzi si scaglia contro Platinette e il suo pensiero sulla legge contro l’omofobia: il duro sfogo

2Lo sfogo dell’influencer

Sempre su Instagram, Tommaso Zorzi ha ribadito chiaramente il suo pensiero:

“Nessuno della comunità LGBT che io conosca si sente rappresentato da Mauro Platinette. La cosa che mi fa incazzare e sto tremando, è che lui sputa sulle stesse battaglie che gli hanno consentito di andare in tv e fare il pagliaccio. Perché se negli anni ’70 non ci fossero state battaglie come Stonewall dove gli omosessuali, i trans, le travestite venivano presi a manganellate, lui col ca**o era in tv a fare il pagliaccio.

Il prezzo che ha deciso di pagare per andare in televisione è quello della caricatura dell’omosessuale, la macchietta. Ed è quanto di peggio possa tu fare per la nostra comunità. Ti dirò una cosa, io prendo questa posizione che sicuramente è più scomoda di quella che prendi tu. Lavorerò meno, farò più fatica a fare un percorso televisivo. Però io ho una cosa caro Mauro, che tu non hai e non avrai mai: l’integrità morale e la dignità. E sinceramente non farei mai a cambio.”

Delle forti parole quelle di Tommaso Zorzi contro Platinette, che tuttavia parte del web ha condiviso fermamente. Ci saranno delle repliche?

Novella 2000 © riproduzione riservata.