Lividi brano Maria Teresa Ruta marito

Violenza sulle donne: il marito di Maria Teresa Ruta lancia un singolo ispirato alla moglie

Roberto Zappulla, marito di Maria Teresa Ruta, lancia il brano Lividi interpretato da Narymary in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Tra i momenti salienti dell’ultimo Grande Fratello VIP, anche l’accorata confessione di Maria Teresa Ruta, che ha raccontato di aver subito un tentato stupro all’età di vent’anni. Un’esperienza drammatica che ha segnato la conduttrice nel profondo, creandole non pochi disagi nel relazionarsi con l’altro sesso. Da questo aneddoto, che il reality ha riportato alla luce in Maria Teresa consentendole forse di digerire infine l’accaduto, è diventato il pretesto di una canzone scritta dal marito della Ruta.

Roberto Zappulla, produttore discografico dalla lunga carriera, ha personalmente composto il brano che ora è pronto al debutto su tutte le piattaforme digitali. Lividi, questo il titolo della canzone, è stata scritta a quattro mani con Narymary, nota per aver trionfato nell’edizione di Sanremo New Talent durante il 69º Festival della Canzone Italiana.

Un brano contro la violenza sulle donne

Mentre si gira anche il videoclip che accompagnerà l’uscita del singolo, il marito di Maria Teresa Ruta commenta con queste parole il proprio lavoro:

“Si tratta di un lavoro di squadra i cui coautori siamo io, la straordinaria Narymarye la giornalista e scrittrice Laura Avalle. Nonostante il lockdown siamo riusciti ugualmente, a distanza e lavorando ognuno da casa, a portare a termine questo singolo. È stato importante farlo, oggi più che mai, perché il femminicidio non va in quarantena. Anzi, dati alla mano si tratta di un fenomeno in recrudescenza proprio durante il lockdown”.

Lividi è dunque dedicato soprattutto al pubblico femminile, perché pensato per sensibilizzare sul tema della violenza sulle donne. E non a caso per l’uscita del brano si è scelto il 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Il testo e le sonorità del brano – lo sottolinea lo stesso marito di Maria Teresa Ruta – toccano le corde più sensibili di chi ascolta.

Ho realizzato la linea melodica di ‘Lividi’ e non nascondo che mi sono molto commosso. La violenza non è mai accettabile, men che meno da parte di questi uomini che dicono di amare la propria donna ma che poi si trasformano in mostri. A ispirarmi, senza volerlo, è stata la tentata violenza che ha subito da ragazza Maria Teresa, raccontata da lei stessa al Grande Fratello VIP”.

A venire in aiuto nelle situazioni anche più drammatiche, commenta invece l’autrice Laura Avalle, sono sempre le parole. Solo queste hanno l’incredibile potere di dare conforto e curare il male. Ma quando si accompagnano a un’ottima melodia, la loro efficacia cresce vorticosamente.

Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare