Sanremo 2021 rischia di essere cancellato? Parla Amadeus

Sanremo 2021 rischia di essere cancellato? Parla Amadeus

1Mancano ancora diversi mesi a Sanremo 2021. Il Festival, però, rischia di essere cancellato. Il direttore artistico Amadeus spiega perché

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Sanremo 2021 si farà? E ciò che si chiedono tantissimi fan, venuti a conoscenza del cambio di data della kermesse canora. Fare calcoli e previsioni in un periodo di estrema incertezza, causa Covid-19, è estremamente difficile. Lo sa bene Amadeus, direttore artistico per l’edizione bis del Festival della Canzone Italiana, che ha parlato in merito alla manifestazione. Il presentatore non ha escluso che l’evento rischia di essere cancellato, spiegando anche il motivo a cui è legata questa scelta. Anche se poco dopo è intervenuto il suo manager, facendo le dovute precisazioni.

Nonostante tutto, comunque, si sta lavorando duramente per dare al pubblico un’edizione confezionata a DOC, che possa intrattenere e riscuotere un successo maggiore rispetto allo scorso anno. Per questo Sanremo potrebbe vedere un cambio di regolamento e sono spuntati anche i nomi delle vallette che dovrebbero affiancare il conduttore, dalla Ferragni a Belen e così via.

Ospite al Festival della TV e dei nuovi media di Dogliani, Amadeus, conduttore della gara canora più amata nel nostro Paese, ha parlato del futuro di Sanremo 2021. Ecco cos’ha raccontato in una lunga intervista a Aldo Cazzullo, giornalista de Il Corriere della Sera:

Non c’è nessun piano B per il Festival di Sanremo, deve essere nella totale normalità. O si fa con il pubblico o nulla. E chi lo dice a Fiorello che non può sputarmi l’acqua sul collo?”

Ha cercato di sdrammatizzare Amadeus a proposito di Sanremo 2021 ha aggiunto:

“Il 17 dicembre su Rai 1 ci sarà la serata finale di Sanremo giovani, ma saranno presentati anche tutti i big che saranno in gara. Speriamo il prossimo sia il primo post Covid. È un po’ presto per dire come sarà, è stata resa nota la data, dal 2 al 6 marzo, un mese dopo l’anno scorso. Vogliamo essere positivi, inteso come pensiero ovviamente e pensare che a marzo si possa tornare alla normalità. Ora partiamo con la musica, con la parte legata a Sanremo giovani. La musica è la priorità. Dal primo settembre sono iniziati ad arrivare i pezzi e tutta la prima parte fino a novembre e quasi del tutto incentrata sulla musica. Avremo il piacere di ascoltare centinaia di canzoni”.

Ha proseguito Amadeus, che vuole cercare di essere fiducioso:

“Il coronavirus lascia alla tv la capacità di adattarsi. Senza il pubblico stiamo facendo una tv che non avremmo mai immaginato di fare, neanche a febbraio quando abbiamo fatto Sanremo nella totale normalità. Venti giorni dopo ho fatto I soliti ignoti senza pubblico e con la distanza tra i concorrenti e gli ‘Ignoti’. Ora non vediamo l’ora di tornare alla normalità. Il Festival di Sanremo 2021, quello che per me è il 70+1, deve essere il primo post Coronavirus, quello della rinascita: deve essere il festival della normalità dopo la pandemia”.

Insomma Amadeus sembra avere le idee piuttosto chiare in merito a Sanremo 2021. Ma il Festival rischia davvero di essere cancellato?

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare