Refuge Home Foundation Pagliarulo Novella 2000 n. 3 2024

NEWS

VIP dal cuore d’oro per la Refuge Home Foundation

Redazione | 3 Gennaio 2024

Grande partecipazione per la cena di beneficenza a favore della Refuge Home Foundation, che allevia la povertà dei bambini in Nigeria

Location da sogno, divertimento e tanta solidarietà. Hanno proprio il cuore d’oro i VIP che all’agriturismo La Ciacolada di Grisignano di Zocco (VI) hanno partecipato alla cena di beneficenza in favore della Refuge Home Foundation, associazione umanitaria no profit che dal 2021 opera a Owerri, in Nigeria.

Nata dall’impegno congiunto di Francis Sanson e il pastore nigeriano Maxwell Nlekwa Anthony, l’associazione si occupa di alleviare la povertà, garantire cure mediche, dare la possibilità ai bambini abbandonati, soli o che vivono in strada di frequentare la scuola e avere un tetto sulla testa, cibo e beni di prima necessità.

Presentata dal Centro Ippico Victory, la serata è stata condotta dalla madrina dell’evento, la showgirl tosco-congolese Sylvie Lubamba, ex spalla televisiva di Piero Chiambretti e protagonista di innumerevoli programmi televisivi.

Presenti, oltre a Francis Sanson, referente per l’Italia dell’associazione, anche il ballerino e volto di molti programmi Mediaset Milton Morales, l’opinionista e showgirl Michela Morellato, l’ex attrice hard (oggi showgirl e scrittrice) Luana Borgia, e la ballerina e showgirl Camila Gomes.

Grande assente lo chef Guerrino Maculan, bloccato dall’influenza, ma egregiamente sostituito da un’ospite a sorpresa: la cabarettista Giusy Zenere.

Si ringraziano Paola Pernigotto, titolare dell’agriturismo La Ciacolada, e Valter Calandra, titolare del centro ippico Victory.

Per info e donazioni: il sito refugehomefoundation.org o @refugehomefoundation su Instagram.

Nella foto di copertina compaiono, da destra: Francis Sanson, Giusy Zenere, Camila Gomes, Milton Morales, Sylvie Lubamba, Luana Borgia, Michela Morellato, Paola Pernigotto e Valter Calandra.

Le foto della serata sono di Dino Juliani.

a cura di Mattia Pagliarulo