Spettacolo

Bruno Vespa racconta amori, debolezze e virtù dei politici del Novecento (Video)

Francesco Fredella | 14 Dicembre 2017

bruno-vespa Silvio Berlusconi

Bruno Vespa è in libreria con il suo nuovo libro di Natale intitolato: “Soli al comando”. Ai raggi X i […]

Bruno Vespa è in libreria con il suo nuovo libro di Natale intitolato: “Soli al comando”. Ai raggi X i grandi del Novecento, raccontati senza segreti.

Bruno Vespa, nel suo libro di Natale, quest’anno ci racconta i grandi del Novecento. Amori, virtù, debolezze e vizi sessuali: i grandi strateghi del secolo scorso passano ai raggi X del giornalista di Rai1. Il suo ultimo libro, intitolato Soli al comando ed edito da Mondadori, è un appuntamento imperdibile in libreria. Lo si può leggere tutto d’un fiato perché è accattivante. Pagina dopo pagina Vespa racconta la durezza caratteriale di Churchill (che gli consentì di salvare l’Inghilterra), il carisma e gli errori politici di Roosevelt, l’abilità di Fidel Castro, il fascino di Kennedy e la sua “bulimia sessuale”. C’è spazio anche per Trump, Putin, Berlusconi, De Gasperi, Togliatti, Craxi, Berlusconi, Grillo, Renzi. Insomma, non manca nessuno.

Guarda la nostra “selfie-intervista”a Bruno Vespa

Alla presentazione del libro di Vespa, che si è svolta al tempio di Adriano, c’era anche Silvio Berlusconi. E’ stata un’occasione per parlare di politica e di campagna elettorale (che già è entrata nel vivo). “La soluzione più corretta” nel caso nessuno riuscisse ad avere una maggioranza autonoma dopo il voto sarebbe quella di continuare con questo governo e di consentire un’altra campagna elettorale non brevissima, di almeno tre mesi, che possa permettere ai partiti di far conoscere agli elettori i loro programmi”, ha detto Silvio Berlusconi.

LEGGI ANCHE – I tabù? Secondo Bruno Vespa non esistono più. Ecco perché

Bruno Vespa, che è entrato giovanissimo in Rai per concorso, ha percorso una carriera brillante nella tv di stato. Che non ha mai tradito. Da qualche anno, però, ha rispolverato una sua vecchia passione ed ha deciso di produrre vini in Puglia. Pensate che lo scorso anno, in una cena di gala a Buckingham Palace (Londra), i vini italiani hanno trionfato su quelli francesi. Infatti, il Principe Carlo d’Inghilterra e i suoi ospiti hanno bevuto i vini prodotti da Bruno Vespa ed i suoi figli, Alessandro e Federico.

Il principe d’Inghilterra ha sorseggiato Helena”, un vino che uscirà in 6 mila bottiglie la prossima primavera. E’ un nero di Troia, annata 2014. A tavola non è mancato nemmeno  “Il bianco dei Vespa”,  che è un fiano in purezza. Il conduttore di Porta a porta da 5 anni produce 6 tipologie di vini nella Masseria Li Reni di Manduria, in Puglia. Vespa Vignaioli per passione è il nome con cui l’azienda Futura 14si è presentata al mercato italiano e internazionale dal 2014.

Bruno Vespa produce lo spumante rosato Noitre” da uve Negramaro; il Primitivo di Manduria riserva Raccontami”, che ha già avuto importanti riconoscimenti; il Primitivo Salento il Rosso dei Vespa”;  il Rosso Puglia il Bruno di Vespa”, interprete della visione più fresca e dalla mggior bevibilità; il Fiano Salento “Il Bianco dei Vespa”, un bianco dai profumi intensi e dalla grande freschezza e mineralità di palato. L’ultimo nato è un Rosato da Negramaro ed Aleatico di grande caratteristica organolettica: “Flarò, Il Rosato dei Vespa”, il cui nome rende omaggio all’impresa delle due grandi atlete pugliesi, Flavia Pennetta e Roberta Vinci, che hanno centrato la storica finale degli UP OPEN nel 2015.

 

LEGGI ANCHE – Bruno Vespa: addio giacca e cravatta! Così non l’avevamo mai visto. Guarda le foto

Aggiungi alla collezione

No Collections

Here you'll find all collections you've created before.