Tom Cruise Cinema 2000 Novella n. 22 2020

Cinema 2000: Tom Cruise e l’avventura di Top Gun 2

Presto al cinema con Top Gun 2, Tom Cruise cavalca il successo senza abbandonare la sua maschera di eterno ragazzo: eccone pregi e difetti.

Thomas Cruise Mapother IV, in arte Tom Cruise, nasce il 3 luglio 1962 a Syracuse, nello Stato di New York. La sua è una famiglia numerosa, abituata a spostamenti frequenti. Nel corso della giovinezza Tom cambia qualcosa come otto scuole elementari e tre licei. Insomma, una vita all’insegna della costante trasformazione, dove ogni volta bisogna iniziare daccapo. Nuovi amici, nuove città, nuove scuole, nuova vita. Eppure, lui ha mescolato al meglio le carte della vita costruendo un percorso vincente.

In seguito al divorzio dei genitori, studia in un seminario francescano, poi si stabilisce nel New Jersey insieme alla madre, che nel frattempo si risposa. È qui che incontra il cinema. Un amore a prima vista che lo porterà a New York, in cerca della grande occasione. Che arriva nel 1985 con Legend. L’anno seguente diventa a tutti gli effetti una star internazionale grazie al tenente Pete “Maverick” Mitchell in Top Gun.

I grandi successi tra lavoro e vita privata

La sua prima moglie è l’attrice Mimi Rogers. Un matrimonio naufragato in uno stretto giro di boa. Divorziano ma restano in buoni rapporti e condividono la scelta per una fede cui Cruise dedicherà qualche anno dopo anima e corpo.

Tom Cruise non è solo il belloccio americano che fa carriera nel mondo patinato di Hollywood. Lui è un bravo attore, ha talento, sa individuare il copione giusto. Mai nulla di scontato accade nella sua vita. Tutto ha un progetto definito e preciso, tutto è scelto con oculatezza.

Sposa Nicole Kidman nel 1990, un amore travolgente accompagnato da un cambiamento significativo nella sua vita. Si converte a Scientology. Durante il matrimonio adotta Isabella e Connor. Con Mission: Impossibile, del 1996, il suo personaggio letteralmente esplode. È un divo amato seppur dal carattere difficile. Averlo in una pellicola significa successo assicurato.

I grandi registi fanno a gara ad averlo nei loro girati. Ma il matrimonio Cruise-Kidman, dopo qualche anno, va in pezzi. Si lasciano, dicono i ben informati, in modo civile e senza troppi isterismi.

Sposa Katie Holmes nella scenografia del Castello Odescalchi a Roma, la stessa location delle nozze Ramazzotti-Hunziker. Un matrimonio che finisce nel 2012. Un divorzio difficile e una figlia.

L’attrice più volte ha dichiarato che durante la separazione il suo unico scopo era di difendere la figlia Suri, 6 anni. Tuttavia, 35 anni di carriera sono davvero uno zoccolo duro, mostrano la forza, la capacità, la grinta, il talento di Tom Cruise.

Un sex symbol internazionale

Lui, oltre che uno straordinario attore, è un sex symbol. I capelli spettinati, l’aria da marpione, lo sguardo seducente, il sorriso accattivante (grazie a una profonda opera del dentista), la voce profonda, fanno di lui una delle figure più potenti di Hollywood.

Presto dovrebbe uscire, pandemia permettendo, Top Gun 2. Lo rivedremo sempre pronto a fronteggiare mille peripezie in un action movie avvincente e ricco di colpi di scena.

A causa dell’emergenza ha dovuto sospendere le riprese del nuovo Mission: Impossible.

Oltre a essere un attore talentuoso non ha mai utilizzato controfigure. Si allena tutti i giorni, predilige il paracadutismo, la scherma e le immersioni. Inoltre, è appassionato di moto. Il brivido gli dà adrenalina e nuovi stimoli.

(c) Novella 2000 n. 22 – 20 Maggio 2020

Nonostante i suoi quasi 60 anni non vuole impersonare soggetti più maturi, la sua maschera da ragazzo ribelle, creativo, pronto all’azione, grintoso sembra essere per lui la strada maestra. Una perfetta seconda pelle da cui è difficile spogliarsi.

Il suo carattere controverso, difficile, spigoloso lo rende antipatico e l’amicizia con lui anche solo nel set diventa assolutamente impossibile, diremmo una Mission Impossible! Da sempre antagonista di Brad Pitt. Hanno recitato insieme una sola volta in Intervista col vampiro e da quel momento hanno iniziato a odiarsi, non si sopportano e forse ingoieranno la pillola amara solo quando ci saranno di mezzo pellicole importanti e sostanziosi contratti. Per ora non è successo.

Non ama il vino, ma adora il cibo spazzatura con cui condivide alcune serate in solitudine. Ha due cani chiamati Basil e Murray e un gatto di nome Harvey. Adora gli animali e non potrebbe assolutamente vivere senza di loro. Che dire… un uomo così è comunque sempre da sposare. Chissà chi avrà la fortuna di essere la sua quarta moglie!

a cura di Barbara Fabbroni

Novella 2000 © riproduzione riservata.