Claudia Koll Ballando con le Stelle

Claudia Koll: ‘No a Ballando con le stelle e avuta esperienza fisica col Maligno’

Claudia Koll ripercorre la carriera e svela di aver rifiutato la proposta di Ballando con le Stelle, poi racconta il suo incontro col Maligno.

Ospite della puntata odierna di Vieni da Me, Claudia Koll si è confidata con Caterina Balivo su carriera e vita privata. L’attrice e showgirl celebre negli anni Novanta ha notoriamente lasciato il mondo dello spettacolo dedicandosi a una vita di carità e preghiera. Malgrado ciò, non disdegna di riaffacciarsi sul piccolo schermo per qualche apparizione speciale. Il che la rende di volta in volta papabile concorrente di reality o altri show con protagoniste vecchie glorie di cinema e televisione. A confermarlo ci ha pensato proprio lei stessa, quando entrata in studio a braccetto di Samuel Peron, la conduttrice della trasmissione di Rai 1 le ha chiesto se parteciperebbe mai a Ballando con le Stelle. A quel punto Claudia Koll ha svelato un appetitoso retroscena:

Milly (Carlucci, ndr) me lo chiese qualche anno fa, però le dissi di no. Ero impegnata, ci vuole tempo… Io mi occupo di altro oggi”.

Quando tuttavia la Balivo, insistendo ancora, l’ha provocata domandandole se il prossimo anno riuscirà a liberarsi per la nuova edizione, Claudia Koll ha preferito restare sul vago:

“Non lo so!”.

lasciando così intendere che, per lei, la porta di Ballando potrebbe anche rimanere aperta. Merito forse della cordialità e del garbo della Carlucci, che di anno in anno tenta di reclutare nel suo cast artisti con storie intense e variegate come la Koll.

Claudia Koll e l’esperienza con il Maligno: “Ho combattuto fisicamente contro il Demonio”

Ma è nel prosieguo dell’intervista rilasciata alla Balivo che Claudia Koll, accantonato il tema televisivo e l’ipotesi Ballando con le Stelle, ha sbalordito maggiormente il pubblico in studio e a casa. L’attrice ha ripercorso infatti le fasi salienti della sua conversione di vita e fede, raccontando di un incontro sconcertante con il Demonio.

“La mia esperienza spirituale è particolare, non accade a tutti. Però a me ha permesso di capire e di cambiare rotta nella vita, di diventare consapevole che c’è un male che opera e un bene che salva. Io ho scelto di stare con il bene. Il male, in quel frangente, si è manifestato come un’edera che saliva sulle gambe e le stritolava, stringeva e cercava di palarizzarmi.

E se la conduttrice, visibilmente perplessa, immaginava che il discorso della Koll rientrasse nella sfera della metafora, si sbagliava di grosso. Dopo aver provato infatti a ricondurre il racconto su un piano meno mistico, la Balivo si è sentita ribattere:

“No, no. Parliamo di un attacco fisico, non figurato. C’erano veramente delle forze che mi stritolavano le gambe e mi facevano male”.

Claudia Koll: “La preghiera mi ha salvato dal male”

A salvarla dalle grinfie del Maligno, la luce di Dio che la Koll insiste che adesso, rispetto alle sue immagini di repertorio mostratele durante l’intervista, le illumini gli occhi.

“Quindi io mi sono rivolta a Dio e ho pregato il ‘Padre nostro’, che dice ‘liberaci dal male’ ma nella traduzione sarebbe ‘il Maligno’. E poi ho preso il crocifisso tra le mani, che mi avevano regalato ma a cui non davo importanza”.

La storia ha infine un curioso risvolto, letteralmente a tinte horror.

Mi sono ricordata di un film che avevo visto da adolescente, L’Esorcista, e mi ricordavo che nel film il sacerdote teneva tra le mani il crocifisso. Quindi l’ho afferrato pregando il ‘Padre nostro’, e nel momento in cui la preghiera è diventata un grido forte dell’anima, il Signore mi ha liberata. Questa forza è sparita… e mi ha avvolta una pace profonda nella quale ho riposato… Ecco lo Spirito Santo, che ha il Signore ha mandato come spirito liberatore e consolatore”.

La storica protagonista di Così fan tutte è stata poi congedata dal segmento dell’ormai celebre “cassettiera” dei ricordi, mostrando alcune foto in compagnia del figlio adottivo.

Novella 2000 © riproduzione riservata.