Emanuele Trimarchi choc: la verità sul matrimonio di Pamela Prati

3La verità choc di Emanuele Trimarchi sul matrimonio di Pamela Prati

Con una lunga intervista per il nuovo numero del settimanale Chi, Emanuele Trimarchi ha duramente attaccato Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo, manager di Pamela Prati. Il ragazzo ha ammesso di essere stato vittima delle due donne, e di essere a lungo stato truffato. Di conseguenza, secondo le sue parole, anche la showgirl potrebbe essere caduta nella trappola delle due, e che non esista dunque alcun matrimonio. Questa la verità di Emanuele:

“Ho collaborato con Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo per un anno intero. L’anno più brutto della mia vita. Lavorare per loro ha significato Perdere un anno di carriera, occasioni, vivere in una stanza senza porte e finestre perché loro prendono in mano la tua vita e la frantumano. Diventano “la tua famiglia”. Decidono chi devi frequentare, come ti devi vestire, ti rendono non rintracciabile, sei una marionetta. Io non potevo usare nemmeno il telefono. Ti fanno cambiare numero di continuo. Loro sono la paura.

Io ero giovane, mi sono affidato a loro per inesperienza ed ero convinto che fosse giusto così. Non ragionavo più con il mio cervello. Loro ti “catturano”, ti manipolano psicologicamente. Prima prendono la tua fiducia. Io ero il loro “nipotino”. Ma allo stesso tempo la frase successiva era: “Devi fare come diciamo noi”. Non volevano che uscissi di casa, che facessi foto con i fan, mi hanno imposto la giacca e il taglio di capelli, non volevano la storia con Anna e infatti alla fine ci hanno fatto lasciare”

E ancora Emanuele Trimarchi prosegue svelando un retroscena sulla fine della relazione con Anna Mufanò:

“Mi hanno fatto leggere alcune conversazioni, via Facebook, tra Anna e Danny Coppi, cugino di Simone Coppi, magistrato, nonché marito di Eliana. Ovviamente non esistevano né Danny, né Simone. Ma io quando ho letto le chat tra Anna e Danny ci sono cascato. Credevo anche a Simone Coppi: era un magistrato dell’antimafia che mi minacciava se non facevo quello che dicevano Eliana e Pamela. Ho tutte le chat. Mi diceva che ero seguito e intercettato. In un anno ho perso 12 chili e ho anche pensato al suicidio. E intanto Eliana mi ripeteva: “Anna sente Danny, il cugino di mio marito”. Mi mostrava le conversazioni e rideva. Non ho denunciato perché avevo paura di Pamela”

Ma non è ancora finita. Emanuele Trimarchi ha infatti svelato altri dettagli sulle due donne, parlando anche di Pamela Prati e del suo matrimonio.

Novella 2000 © riproduzione riservata.