Fausto Brizzi

Nuove accuse contro Fausto Brizzi. La Procura di Roma apre un’indagine dopo alcune denunce presentate contro il regista. 

Cosa accadrà adesso? Siamo al secondo tempo del caso Molestopoli? La Procura di Roma avrebbe aperto un’indagine contro Fausto Brizzi, il regista di “Notte prima degli esami”, finito mesi fa nel vortice della bufera dopo le accuse di tre ragazze che in televisione hanno puntato il dito contro di lui parlando di molestie (nessuna di loro, però, ha presentato una denuncia formale). Una di queste è Clarissa Marchese, ex Miss Italia ed ex tronista di Uomini e donne, che in diretta da Barbara d’Urso ha raccontato la sua verità.

Adesso, in base a quanto s’apprende da fonti giudiziarie, spunterebbero nuove accuse contro Brizzi, che sarebbe indagato da parte della Procura di Roma per presunte molestie dopo una denuncia formale. La Magistratura vuole vederci chiaro. Brizzi, dopo la bufera degli ultimi, si è dichiarato sempre estraneo ai fatti raccontati dalle ragazze che l’hanno accusato.

Da mesi Brizzi si è chiuso in un profondo silenzio supportato dall’amore della sua famiglia e della moglie, l’attrice Claudia Zanella. Che lo ha difeso così: «Mi addolora molto ascoltare le accuse rivolte a Fausto perché non corrispondono in nessun modo alla persona che conosco, pur nutrendo il massimo rispetto per le donne che si sono sentite ferite. Vivo da giorni barricata in casa con mia figlia, anche questa è violenza». La parola spetta ai magistrati, che stanno lavorando sulla fondatezza delle nuove accuse mentre quelle precedenti (mosse contro di lui da Clarissa Marchese e Alessandra Giulia Bassi) non sono perseguibili per termini di legge.

Facciamo un piccolo passo indietro prima di concludere. Il caso Molestopoli, come l’abbiamo ribattezzato sulle nostre copertine, è scoppiato sui media anche in Italia ed ha investito Fausto Brizzi dopo quello che è accaduto in America con il produttore Weinstein, che è stato accusato di aver molestato diverse donne che volevano fare carriera nel mondo del cinema e a cui avrebbe promesso parti nei film da lui prodotti. La prima a sollevare il polverone è stata Asia Argento.

Caso Weinstein a Hollywood, parla Fiorello e rivela che…

Caso Weinstein: è un’altra attrice italiana coinvolta