Gemma Galgani: quando si chiuse nel convitto per lavorare con i bambini

Quando Gemma Galgani si chiuse nel convitto per lavorare con i bambini

1Dopo aver passato anni in collegio per volere della famiglia, Gemma Galgani decise di chiudersi in convitto per lavorare con i bambini.

Sempra impossibile immaginare una come Gemma Galgani chiusa in un collegio o in convitto. La dama di Uomini e donne, sempre così radiosa e piena di voglia di vivere, è difficile da vedere rinchiusa in qualche luogo rinunciando anche all’amore. Ma così è stato in un periodo della sua vita.

Vi abbiamo già raccontato che Gemma ha passato l’infanzia in collegio e che addirittura era arrivata a volersi fare suora. Poi una vacanza in estate le aveva fatto cambiare completamente idea. Ma alla fine degli anni ’60, quando iniziava a cercar di capire cosa fare della sua vita e quale lavoro era più adatto a lei, la dama di Torino prese una decisione che sorprese tutti.

Gemma Galgani, infatti, si ritrovò divisa tra il volersi dedicare alla medicina (dopo la malattia della madre) e l’amore per l’arte. Dopo un incontro con una vigilatrice d’infazia arrivò alla decisione di volersi dedicare ai bambini. Così prese il coraggio di chiudersi nel convitto dell’Ospedale Regina Margherita di Torino, proprio per frequentare la scuola di vigilatrice d’infazia.

Una scelta che spiazzò tutti…

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.