Gemma Galgani: il matrimonio per Natale e l'ultimo passato con la madre

Quando Gemma Galgani si sposò sotto le feste di Natale

1Gemma Galgani ha condiviso con i suoi fan i ricordi del Natale. Il più bello è stato quello del matrimonio, il più doloroso l’ultimo con la madre.

Quando si avvicinano le feste di Natale Gemma Galgani si illumina. Ama passare il tempo con la famiglia e adora le varie tradizioni annuali di questo periodo. Per questo motivo non vede l’ora che si avvicini quel giorno che negli anni le ha regalato molte emozioni. Quest’anno come passerà il Natale Gemma Galgani? Lo ha raccontato al magazine di Uomini e donne.

Abbiamo una tradizione di famiglia che tutti gli anni ci vede riuniti la sera della Vigilia a casa di mia sorella Anna, con i suoi figli e nipoti. Ognuno di noi contribuisce a mantenere vivi quei piccoli rituali ai quali non vogliamo rinunciare, a partire dalla cucina. Ho ereditato da mia madre la ricetta dei crostini toscani, un piatto tipico che non può mancare sulla nostra tavola. Altra mia incombenza è quella di far arrivare dalla Toscana i dolci senesi, Cavallucci, Ricciarelli e il famoso Panforte, delizie che hanno il sapore della nostra infanzia. E forse l’essenza del Natale è un po’ anche questa: tornare a sentirci un po’ tutti bambini, come il Bambino che nascerà nella notte. Personalmente non so resistere né rinunciare alla magia del Natale.

La nostra cena della Vigilia inizia presto, per darci la possibilità di andare in chiesa. Finita la cena, infatti, mi recherò come sempre alla Messa solenne di Natale che si celebra al Santuario della Consolata di Torino. Una basilica a me molto cara, non solo perché dedicata in modo particolare al culto della Madonna, la nostra Madre Celeste, ma anche perché mi ricorda la mia mamma, con cui eravamo solite andare alle funzioni anche nel resto dell’anno proprio in quella chiesa. Come ogni anno, la nipotina più piccola correrà a casa in tempo utile per l’arrivo di Babbo Natale. Per questo motivo, mentre la piccola consegna un regalo a ciascuno di noi alla Vigilia, i nostri le verranno lasciati sotto l’albero da Babbo Natale “in persona”! Il giorno di Natale sarò libera dal lavoro, ma non so come lo trascorrerò: almeno per il momento è “un’incognita”.

E parlando di emozioni, quelle belle riguardano sicuramente il suo matrimonio avvenuto proprio alcuni giorni prima di Natale. Quelle dolorose invece sono legate all’ultimo Natale con presente la madre, venuta a mancare a causa di un tumore.

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.