Giuseppe Cruciani libro Novella 2000 n. 42 2020

Giuseppe Cruciani si mette a ‘Nudi’: ‘Lo scambismo salva il matrimonio’

3Intervista a Giuseppe Cruciani in occasione dell’uscita del libro Nudi, dove si racconta il sesso degli Italiani tra scambismo e coppie aperte.

Dall’8 ottobre in tutte le librerie, Nudi è il nuovo libro di Giuseppe Cruciani. Un viaggio attraverso le abitudini degli Italiani sotto le lenzuola, il sesso e le relazioni nelle loro forme più aperte. Tutte testimonianze presuntivamente autentiche, che il giornalista tra i più provocatori della radio e della TV ha raccolto in tanti anni di attività come speaker.

Massimo Murianni lo ha sentito in un’intervista che ha affrontato argomenti a dir poco pruriginosi, fra i quali tuttavia Cruciani sguazza con disinvoltura. In fondo essi rappresentano parte del suo mestiere, ma come vedremo anche un lato non trascurabile delle sue aspirazioni di coppia.

Intanto ci si chiede cosa lo abbia spinto a spogliarsi completamente per la copertina, fatta eccezione per il titolo del libro, Nudi, e Giuseppe Cruciani risponde così:

“Il libro ha a che fare con l’intimità delle persone. Ho deciso di mettermi a nudo anche io.

Nei racconti ci sono anche tratti autobiografici, alcuni espliciti altri impliciti che non voglio rivelare. Comunque mi sono ritrovato in diverse storie che ho raccontato”.

Per lo più Cruciani ammette di anelare a relazioni libere e aperte, in cui sfatare il tabù dell’infedeltà carnale.

“Le coppie che restano più unite sono quelle che riescono a superare la gelosia, il possesso esclusivo dei corpi. La coppia può sopravvivere tradendosi.

In questa esplorazione che ho fatto del sesso, ho visto che sempre più persone ritengono che sia più consono della natura umana avere rapporti poligami.

Non è un’idea nuova separare l’affetto dal sesso. Ma prima era tenuto nascosto, e si accettava che fosse soprattutto un istinto maschile. Ora invece sono sempre più le donne che cercano una sessualità aperta”.

E che genere di rapporto cerca Cruciani?

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.