La Isla massacrata dalla critica: Elettra Lamborghini replica duramente

La Isla massacrata dalla critica: Elettra Lamborghini replica duramente

1La critica massacra La Isla, il nuovo tormentone estivo di Elettra Lamborghini e Giusy Ferreri. La regina del twerk interviene e replica duramente sui social

Da poche ore è stata rilasciata La Isla, il nuovo tormentone estivo di Elettra Lamborghini in collaborazione con Giusy Ferreri. Le due cantanti per la prima volta collaborano insieme per una canzone fresca, allegra e con ritmi latini, che sta già facendo ballare e cantare l’Italia intera. Attesissimo da giorni, il pezzo, che ha tutte le premesse per diventare la hit dell’estate 2020, ha infiammato il web, oltre a scalare le classifiche, e gli utenti sui social si sono letteralmente scatenati. Ciò nonostante sembrerebbe che non tutti abbiano apprezzato la canzone della Lamborghini e della Ferreri.

Inaspettatamente infatti parte della critica ha letteralmente massacrato La Isla, e le recensioni sul pezzo non sono state delle migliori. In particolare il portale Infomusica ha stilato una pagella con tutte le uscite delle ultime ore, inserendo naturalmente anche il singolo di Elettra Lamborghini e Giusy Ferreri. Il sito ha però distrutto la canzone, dando un 2 come voto finale. A quel punto ad intervenire sui social è stata la regina del twerk, che replicando a Infomusica ha fatto un duro sfogo, affermando:

“Sapete solo sminuire, non ne avete per NESSUNO. Casualmente i pezzi che non si inc*la nessuno (scusate il francesismo) gli date la lode…invidia?! Boh! Siete i critici della sagra della salsiccia”.

Nonostante parte della critica abbia massacrato La Isla però il web sta continuando ad osannare la canzone di Elettra Lamborghini e di Giusy Ferreri, facendo intendere di stare amando il pezzo. Senza dubbio il singolo farà scatenare l’Italia intera per tutta l’estate, e pur essendoci pareri discordanti in merito una cosa è certa: Elettra e Giusy saranno le protagoniste assolute dei prossimi mesi.

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.