Malpighi Novella Cucina maggio 2022

Malpighi: da cinque generazioni il sapore unico dell’aceto

L'Acetaia Malpighi e la sua storia, con una ricetta ispirata ai sapori dei suoi prodotti: una tradizione antica e attenta ai dettagli

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

L’Acetaia Malpighi

La storia di Acetaia Malpighi ha inizio nel 1850, quando Pietro Malpighi, trisnonno di Massimo, oggi presidente di Acetaia Malpighi, trasmette al figlio Augusto una preziosa eredità: la ricetta per produrre il vero e genuino “Aceto naturale”.

Cinque generazioni della famiglia Malpighi hanno condotto la tradizione, la passione e i segreti dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP, questa grande eccellenza delle terre modenesi, dal passato fino ai giorni nostri. La passione di famiglia è diventata una solida realtà imprenditoriale, che esporta oltre frontiera il 70% della sua produzione.

Una lettera scritta nell’ottobre del 1850 contiene la ricetta per fare del “vero e genuino Aceto naturale”. La lettera, vergata da Pietro Malpighi, è destinata al figlio Augusto. Da qui ha inizio la storia della famiglia Malpighi. Un documento originale, che certifica l’antica tradizione di famiglia.

Attenzione per i dettagli

Tutti i prodotti della Collection sono studiati direttamente dal presidente Massimo Malpighi e messi in commercio dopo un’accurata attenzione di tutti i dettagli, non solo organolettici ma anche di abbinamento gustativo e di packaging.

Provengono da una materia prima di qualità eccellente: l’uva tipica modenese dell’azienda agricola di famiglia “Tenuta del Cigno”, che si trova alle porte di Modena. Gli acini dei vigneti sono sottoposti a pigiatura soffice e lenta, e a una cottura a vaso aperto e fuoco diretto. Il risultato di queste prime fasi di lavorazione è il mosto, base ed essenza di tutti i prodotti dalle caratteristiche organolettiche uniche Acetaia Malpighi.

Una ricetta per voi

Risotto con salsiccia e Aceto Balsamico di Modena IGP Oro

Ingredienti (per 4 persone)

  • 280 g di riso Carnaroli
  • 200 g di salsiccia
  • 1⁄2 cipolla
  • 3 cucchiai di Parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di Aceto Balsamico di Modena IGP Oro
  • 4 cucchiai di olio

In una casseruola scaldate l’olio, insaporitevi la cipolla tritata, poi aggiungete la salsiccia. Aggiungete il riso, mezzo bicchiere di vino rosso e lasciatelo evaporare. Continuate la cottura per 15 minuti versando poco brodo alla volta. A cottura ultimata aggiungete Parmigiano, sale e pepe. Infine, mantecate il risotto con l’aceto balsamico. Guarnite con un filo di Aceto Balsamico di Modena IGP Oro a crudo prima di servire.

Nessun Articolo da visualizzare