Maria De Filippi: perché il pubblico di C’è Posta Per Te è poco distanziato

Maria De Filippi: perché il pubblico di C’è Posta Per Te è poco distanziato

1A Che Tempo Che Fa, Maria De Filippi svela perché il pubblico di C’è Posta Per Te è poco distanziato e quali saranno gli ospiti internazionali

Solo poche ore fa è partita ufficialmente su Canale 5 la nuova edizione di C’è Posta Per Te, che come ogni anno appassiona milioni di telespettatori. La prima puntata, come sempre condotta da Maria De Filippi, ha totalizzato numeri incredibili, segno che ancora oggi il programma è uno dei preferiti dagli italiani. Inaspettatamente però la trasmissione è finita anche al centro di una polemica sul web. In molti hanno infatti notato come il pubblico non solo non indossasse la mascherina, ma anche come fosse poco distanziato. Ad intervenire sulla questione è stata così la stessa De Filippi, che ieri sera è stata ospite a Che Tempo Che Fa.

Nel corso della chiacchierata con Fabio Fazio, Maria De Filippi ha svelato perché il pubblico è poco distanziato, e cosa accade a chi invia e a chi riceve la posta. Ma non solo. La conduttrice ha anche parlato degli ospiti internazionali, che tuttavia quest’anno non saranno presenti a C’è Posta Per Te. Ecco le parole della presentatrice, riportate da Biccy:

“Essendo registrata ho la fortuna di poter avere il pubblico in studio nei miei programmi. Per C’è Posta abbiamo registrato quasi tutto in un periodo nel quale l’emergenza non era così alta. Però sono stati tutti tamponati. Chi riceve e manda la posta viene messo isolato in un hotel, io stessa vengo controllata. In pratica chi manda viene subito tamponato e chiuso, chi riceve dopo averla ricevuta veniva preso tamponato e isolato. La verità è che qualcuno è stato rimandato a casa. Quest’anno è anche difficile avere ospiti internazionali e infatti non ne avrò nemmeno uno, non ci saranno”.

Ma non è tutto. Maria De Filippi ha infatti svelato alcuni retroscena di C’è Posta Per Te. Vediamo le parole della conduttrice.

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare