Solange morto

Morto Solange: il sensitivo toscano trovato senza vita

Trovato morto il sensitivo Solange dopo sollecitazione degli amici. Da giorni non rispondeva al telefono e si era chiuso in casa per paura del Covid.

Volto televisivo che aveva conquistato la notorietà negli anni Novanta come sensitivo, partecipato a programmi di successo ma anche a film e reality show. Solange, nome d’arte di Paolo Bucinelli, è stato trovato morto questo pomeriggio nella sua abitazione di Collesalvetti, in provincia di Livorno.

Da giorni non rispondeva alle chiamate degli amici e dei collaboratori, che infine hanno insistito per l’intervento dei pompieri. Prima di buttare giù la porta, il suo telefono continuava a squillare a vuoto lasciando già immaginare quanto di lì a poco accaduto.

Al momento si pensa che Solange sia morto per cause naturali, forse un infarto. Secondo alcune fonti, già la settimana scorsa il sensitivo si sarebbe fatto ricoverare per alcuni accertamenti clinici. Aveva accusato dolori allo stomaco, rientrati però a suo dire poco dopo.

Recluso in casa per il terrore di contrarre il Coronavirus, erano già due giorni che non si metteva in contatto con le persone più fidate. Solo e senza il sostegno di familiari vicini, il suo corpo è stato trovato senza vita ancora sul divano dell’appartamento in cui viveva.

La carriera di Solange e le “ultime parole”

Poco prima delle feste – e anche Novella 2000 lo aveva registrato – il sensitivo aveva lanciato via social un liquore che portava il suo nome per propiziare l’arrivo del nuovo anno.

Nel frattempo era spesso ospite in trasmissioni di TV locali, e il nostro settimanale non mancava di raccontare le sue “avventure” più provocatorie, come quando l’anno scorso lesse la mano di Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

Durante la sua carriera, oltre a scrivere diversi libri sull’occulto e a partecipare ad alcuni cinepanettoni di successo, era stato un “contadino” della Fattoria condotta da Daria Bignardi, e periodicamente diventavano cult i suoi singoli musicali, uno su tutti Sole Solange.

La sua morte ha colto di sorpresa non solo i tanti amici che hanno provato ad affrettare i soccorsi, ma anche la redazione di Novella 2000 a cui Solange era legato da anni. Per questo motivo il nostro settimanale, nella persona di Roberto Alessi e delle redazioni di Novella 2000 e Novella2000.it, vuole esprimere il suo più sentito cordoglio a tutti i cari del sensitivo.

Intanto, lo staff di Solange ha riportato la notizia su Instagram immaginando di parlare per il medium, di cui ha lasciato ai follower le ultime parole ideali.

“La morte è una sorpresa che rende inconcepibile il concepibile. Io sono sempre stato così, e anche in questo vi ho voluto sorprendere! Tranquilli, continuerà a portarvi fortuna anche da lassù, dalla mia stella. Vi voglio bene”

Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare