Ristoranti e bar dopo il Coronavirus: come saranno e tutte le misure di sicurezza

2Ristoranti e bar dopo il Coronavirus: le misure di sicurezza

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Ma non solo piccole accortezze. Perché i ristoranti e bar dopo il Coronavirus dovranno adottare misure di sicurezza assai rigide e ben definite, come hanno raccontato Dario e Neri del Goga Caffè:

“Come vede dalle foto, abbiamo pensato di creare delle paratie di plexiglas. Questo farà in modo che il cliente possa essere protetto da tutti gli altri ospiti presenti anche nei tavoli accanto. Con tale metodo sarà dunque possibile togliersi la mascherina e poter consumare tranquillamente l’ordinazione. Il tutto nella sicurezza, ovviamente. Posti, Tavoli, sedie, paratie e plexiglas saranno sanificati da aziende certificate ed esperte ogni settimana”.

Ristorante bar dopo il Coronavirus – Goga di Milano

Una delle tante misure che ristoranti e bar adotteranno dopo il Coronavirus, per la sicurezza di tutti i clienti, è la misurazione della temperatura corporea:

“Sicuramente lo faremo. C’è la possibilità di utilizzare dei termometri scanner e la misureremo anche noi, come tutti”

Ristorante bar – Goga di Milano

Per concludere infine, ecco cos’hanno aggiunto Dario e Neri del Goga Caffè ai microfoni di Visto TV:

“Ci sarà da adattarsi, noi lo abbiamo fatto seguendo tutti questi accorgimenti, poi vedremo cosa succederà. Poi faremo in modo di occuparci anche di tutti i clienti che lavorano in ufficio o preferisco pranzare da casa o ancora utilizzare i servizi delivery. Abbiamo cercato di mettere a punto ogni particolare per ridare la serenità ai nostri clienti, con la speranza che questo il prima possibile non sia più indispensabile. Al momento però ci siamo preparati nel migliore dei modi”.

Con l’apertura di ristoranti e bar dopo il Coronavirus, dunque, i locali saranno provvisti di misure di sicurezza rigide, ma inevitabili. A Dario e Neri, così come a tutti i lavoratori italiani, auguriamo buona riapertura e che tutto possa tornare presto alla normalità.

Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare