Barbara Fabbroni Scuola di Seduzione Novella 2000 n. 7 2020

A Scuola di Seduzione con Barbara Fabbroni: distacco e abbandono

Come ci si lascia e con quali conseguenze? Barbara Fabbroni ne parla in Scuola di Seduzione, rubrica settimanale sul n. 7 di Novella 2000.

Prendendo a pretesto alcuni esempi dalle ultime settimane televisive, Barbara Fabbroni spiega realtà e conseguenze del distacco di una coppia. Lo fa come al solito nella rubrica Scuola di Seduzione, che trovate ancora una volta sul numero di Novella 2000 attualmente in edicola. La psicologa si riallaccia al caso di Nina Moric e di Luigi Mario Favoloso, al centro di una delle vicende più discusse dall’opinione pubblica e dai talk televisivi. Ma non manca anche l’allusione a quanto recentemente accaduto nella casa del Grande Fratello VIP tra Licia Nunez e la fidanzata Barbara Eboli.

Le difficoltà d’interrompere una relazione variano dalla scelta di mediare il messaggio da lanciare al partner, all’ansia di fare il primo passo anche se le cose non vanno più. La psicologa offre ai lettori tre regole d’oro per lasciarsi, a sigillo di una lunga riflessione sul tema.

Barbara Fabbroni, Scuola di Seduzione: il malessere del distacco e tutte le stranezze dell’abbandono

“Sono infinite le coppie che scoppiano. La cosa più difficile da mantenere viva è la fiammella d’amore, poiché necessità di cure, attenzioni, stimoli, motivazioni e non deve assolutamente appiattirsi nello scontato, nel quotidiano che ingabbia, nella ripicca o nelle voglie impossibili che soffocano uno dei due.

È pensiero comune ritenere che, quando un amore finisce, uno dei due della relazione abbia mancato, sbagliato, non saputo capire in tempo un bisogno, oppure non sia stato all’altezza. La separazione è vissuta come un lutto significativo che s’incide profondamente nella propria esperienza di vita.

Alle volte, nessuno dei due della coppia riesce a comprendere che cosa non ha funzionato, eppure qualcosa si è rotto, tanto che bisogna trovare un modo per gestire la separazione. I motivi sono infiniti, quando una coppia entra in crisi non è responsabilità di uno solo, entrambi attraversano un momento di smarrimento. Il malessere è spesso sopportato, negato o attribuito all’altro.

Lasciarsi mette in campo sensi di colpa, di rifiuto, rimorsi, rabbia, disperazione, ovvero una serie di emozioni e vissuti che spesso sono difficili da gestire. Chi subisce la separazione può mantenere aperta la ferita che ne consegue a lungo.

In amore ci mettiamo a nudo, restiamo spesso senza maschere, siamo vulnerabili, fragili, e se arriva la crisi con l’epilogo della separazione non sempre si è capaci di arginare il dolore.

La fragilità dei rapporti terminati si evidenzia dai comportamenti che emergono dopo la separazione. C’è davvero di tutto. Alcuni si fanno la guerra spietata, altri cercano un possibile compromesso, cercando di rimanere ‘amici’ (si fa per dire) trincerandosi dietro alla credenza: ‘lo faccio per i figli’. Taluni trovano vie alternative per ricostruire il rapporto, cercando di far innamorare nuovamente il partner…

Casi televisivi: Nina Moric e Licia Nunez

Tanti sono i personaggi dello spettacolo che si sono lasciati e nonostante tutto hanno continuato a dare ‘spettacolo’ con le loro performance da innamorati. C’è da chiedersi se è davvero così oppure dietro c’è la sottile intenzione (non tanto sottile) di ritagliarsi una fetta di visibilità. È il caso di Nina Moric e del suo ex Mario Favoloso. Un amore tumultuoso, terminato con colpi di scena variopinti e pieni di suspense. Lui è addirittura scomparso per un po’ di tempo, senza che lei però abbia mai creduto alla scomparsa!

C’è anche chi non ha tempo di comunica di persona all’ex che vuole interrompere la relazione, e si affida ai social. Per esempio, Licia Nunex (ora ospite della casa del Grande Fratello VIP) viene lasciata dalla sua compagna Barbara Eboli con un messaggio postato su Instagram (che l’emergenza rientri o meno, il fatto resta)… Pur di far parlare di sé si è disposti a tutto…

Esiste un modo che provochi meno sofferenza e sia il migliore per lasciarsi? È fuor di dubbio che dobbiamo essere sicuri della scelta che si sta per compiere… La soluzione migliore è il confronto aperto, la peggiore il ritiro e la comunicazione mediata. Il distacco dall’altro è elaborato in maniera migliore se, chi subisce, è preparato e non sorpreso dalla decisione di interrompere…

Altro problema è non riuscire a lasciarsi. Cosa fare? Come affrontare la situazione? L’ansia da separazione può rendere incapaci di prendere qualsiasi decisione, così che si resta in un limbo dove nessuno è felice”.

Per i tre passi che aiutano a lasciarsi meglio, vi rimandiamo direttamente al numero 7 di Novella 2000 uscito questa settimana.

Novella 2000 © riproduzione riservata.