Sergio Mattarella risponde a Boris Johnson sui contagi del Coronavirus

Sergio Mattarella risponde a Boris Johnson sui contagi del Coronavirus

1Con una frase semplice ma efficace il Presidente Sergio Mattarella ha risposto al Premier inglese Boris Johnson riguardo i contagi dovuti al Coronavirus.

Da qualche ora una frase del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in risposta al premier inglese Boris Johnson ha reso gli italiani ancora più fieri. Il Presidente, infatti, a margine della cerimonia in ricordo di Cossiga che si è tenuta oggi a Sassari, ha conversato con i partecipanti alla celebrazione. E qualcuno gli ha chiesto cosa ne pensasse delle recenti dichiarazioni del premier inglese riguardo la differenza di libertà tra inglesi, tedeschi e italiani legata ai contagi di Coronavirus. E Mattarella ha dato una risposta molto chiara, semplice, ma decisamente diretta ed efficace:

Anche noi italiani amiamo la libertà, ma abbiamo a cuore anche la serietà.

Le fonti del Quirinale hanno poi spiegato che tale dichiarazione è stata pronunciata in un cotesto del tutto informale e privato. Ma comunque già a fine luglio Sergio Mattarella, in occasione della cerimonia del Ventaglio, aveva espresso che la libertà non è il diritto di far ammalare altri.

Ma da cosa è nato questa specie di scontro a distanza? Si tratta della questione Coronavirus. E del fatto che in Italia e in Germania ci sia un numero nettamente inferiore di contagi rispetto alla Gran Bretagna. E Boris Johnson, per rispondere a chi gliene chiedeva il motivo, ha praticamente detto che gli inglesi hanno avuto la libertà a differenza degli altri due Stati europei.

Ecco cos’ha detto nello specifico…

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.