Sfera Ebbasta

Sfera Ebbasta rompe il silenzio: le prime parole dopo la tragedia di Corinaldo

1Dopo giorni di silenzio Sfera Ebbasta parla per la prima volta della tragedia di Corinaldo

Era il 7 dicembre quando nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo una marea di ragazzini, molti accompagnati dai genitori, attendeva l’inizio del concerto di Sfera Ebbasta. Il cantante, fenomeno del momento, non era ancora giunto sul luogo quando è successo l’impossibile. Qualcuno ha spruzzato dello spray al peperoncino generando panico e un fuggi fuggi generale. Questa è una delle mode che sta prendendo piega nell’ultimo periodo e da quel che trapela pare non sia la prima volta che avviene nel corso di serate come queste.
L’episodio ha provocato tantissime vittime e purtroppo anche dei morti, tutti giovanissimi.
L’accaduto ha sconvolto l’intero Paese e lo stesso Sfera Ebbasta. Il cantante, ignaro di tutto, solo in seguito, come tutti noi, ha scoperto che il locale ospitava un numero maggiore di ragazzi rispetto al dovuto.

Sfera diverse ore dopo il grave incidente ha espresso un pensiero di vicinanza per le famiglie delle povere vittime. Da quel giorno il ragazzo ha mantenuto il silenzio e solo oggi è tornato sulla vicenda con un lunghissimo messaggio su Instagram.

Vediamo insieme le parole del trapper.

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.