Stefano Bettarini squalificato dopo la bestemmia: il comunicato del GF

Stefano Bettarini squalificato dopo la bestemmia: il comunicato del GF

1Nel corso della puntata del GF Vip, Stefano Bettarini è stato squalificato dopo la bestemmia pronunciata nella giornata di ieri

Purtroppo ci risiamo. La puntata del GF Vip è condita dall’ennesimo provvedimento disciplinare ai danni di un concorrente. In questo caso parliamo di Stefano Bettarini, squalificato per bestemmia. Alfonso Signorini, anche durante la scorsa puntata, era stato piuttosto chiaro e aveva chiesto gentilmente ai ragazzi di mantenere un comportamento e linguaggio consono.

Questo atteggiamento, però, sembra essere venuto meno, visto quanto accaduto ieri sera. Come raccontato nella serata di ieri, Stefano Bettarini ha raccontato ai vipponi la sua esperienza durante la prima edizione. Nella fattispecie ha fatto riferimento alla nomination ricevuta da Andrea Damante, suo amico dentro la casa. Dopo questo episodio, infatti, i due si sono divisi e ora non hanno più alcun tipo di legame. Nel raccontare questo preciso momento ad alcuni coinquilini, però, Stefano Bettarini si è lasciato scappare una bestemmia. Sebbene poco dopo Stefano abbia cercato di mascherare il suo scivolone a poco è servito.

Il provvedimento disciplinare, infatti, è stato preannunciato da Alfonso Signorini durante il TG5 e successivamente annunciato nel corso della puntata del GF Vip. Poco prima del comunicato ufficiale, le parole di Alfonso Signorini:

“Hai pronunciato una frase che ha colpito la sensibilità di tante persone. Si tratta di un’espressione blasfema. E non è un’intercalare, è un contenuto che ha dato fastidio, anche se involontariamente. Da te non me l’aspettavo”.

Di seguito il comunicato letto a Stefano Bettarini:

“Le tue parole hanno violato le regole e lo spirito del Grande Fratello. In casi come questi la decisione è inevitabile. Stefano sei ufficialmente squalificato dal gioco”.

A seguito ecco le parole di Stefano Bettarini dopo la squalifica

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare