Preply copertina

Alcuni suggerimenti per studiare al meglio una nuova lingua

Lo studio di una lingua straniera permette di avere numerosi vantaggi, siano essi in ambito professionale che privato. Nel seguente articolo andremo a scoprire quali sono i fattori fondamentali che rendono più semplice l'apprendimento di una lingua straniera, sfruttando appieno le risorse tecnologiche messe a disposizione dal web

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Padroneggiare appieno una lingua straniera è certamente complesso e necessita di anni di esercitazione, ma raggiungere una fluidità tale da permettere d’intrattenere una conversazione basilare richiede molto meno tempo. Il metodo di studio delle lingue insegnato a scuola, caratterizzato da una progressione ordinata che parte dalle basi della grammatica, la costruzione costante del vocabolario e alcuni dialoghi piuttosto lineari, può essere definito oramai superato: ciò che è fondamentale per il successo nell’apprendimento di una nuova lingua è fissare gli obiettivi, le strategie per raggiungerli ed esercitarsi nella conversazione.

Nella fattispecie, avere una conversazione fluente si sostanzia nella capacità di discutere nella quotidianità, a velocità normale, con una persona madrelingua.

Generalmente questo è l’obiettivo finale che uno studente si dovrebbe porre, e come tale necessita di vari step. Ad esempio, conoscere la cultura del Paese la cui lingua si sta studiando.

La conversazione è fondamentale per l’apprendimento

Come detto poc’anzi, per imparare una lingua straniera è necessario esercitarsi nella conversazione. Basti pensare che un’ora di conversazione coadiuvata da correzioni e suggerimenti equivale a cinque ore in classe e dieci ore di studio da autodidatta.

Per ovvi motivi, non tutti hanno un amico o un famigliare madrelingua che possa aiutare nell’apprendimento della lingua da noi studiata. Fortunatamente, in questi casi viene in soccorso la tecnologia con servizi come Preply, una piattaforma didattica che mette in contatto studente e tutor, e che offre servizi come migliaia di insegnanti certificati che impartiscono lezioni in più di 50 lingue diverse.

Fonte: Pixabay

I tutor di queste piattaforme sono consigliati da un sofisticato sistema d’intelligenza artificiale, che tiene conto di vari parametri come nazionalità, budget a disposizione e ore settimanali dedicate allo studio.

Sempre più studenti si rivolgono a questi strumenti per imparare lo spagnolo e l’inglese, attirati dalla possibilità di esercitarsi anche in mobilità con lo smartphone, sebbene anche lingue un tempo di nicchia come cinese e arabo, sono spesso scelte.

Le lingue di Paesi come Cina, India, Brasile o Turchia sono molto ricercate in ambito lavorativo. Conoscerne le basi potrebbe perciò permettere maggiori chance in ambito lavorativo.

Lo studio parte dalla programmazione

Come detto, alla conversazione va comunque affiancato lo studio della grammatica e della sintassi. Conoscere le regole fondamentali di una lingua, nonché le eccezioni a tali regole, è necessario per non incappare in errori che potrebbero alterare il senso di una frase.

In virtù di quanto ora detto, è dunque consigliabile la stesura di un piano di studi diviso in step e obbiettivi, che possa riunire le tre fasi principali dell’apprendimento: comprensione, produzione e correzione degli errori. In particolare, solo acquisendo consapevolezza di questi ultimi, è possibile migliorare.

L’apprendimento di una nuova lingua necessita di ascolto, dizione, scrittura e – non meno importante – esercitazione sugli accenti.

Potrebbe essere una buona idea sfruttare film o serie TV per memorizzare la pronuncia e gli idioms più diffusi. Piattaforme come Netflix e programmi HBO e BBC offrono un vasto elenco di spettacoli. Essi possono senz’altro aiutare a migliorare il vocabolario e al tempo stesso intrattenere. Questo è un ottimo modo per apprendere una lingua nuova, poiché diminuisce quello che è il peso dello studio e rende tutto più piacevole e leggero.

Infine, secondo alcune ricerche, l’attività fisica rafforza i legami tra i neuroni e di conseguenza migliora l’apprendimento, consentendo di memorizzare meglio le nuove parole e come esse si relazionano all’interno di una frase.

Pixabay foto 2
onte: Pixabay

Porsi un obbiettivo è fondamentale per trovare quella giusta motivazione che consenta di rimanere costante nella pratica. Sfruttare ogni risorsa, da piattaforme di e-learning alle serie TV, Podcast e YouTube, farà in modo che in un lasso ragionevole di tempo si possa sostenere una conversazione nella lingua studiata.

Nessun Articolo da visualizzare