Tatuaggio Pamela Prati: le immagini esclusive solo su Novella 2000

2Le ultime dichiarazioni di Pamela Prati sull’inganno di Mark Caltagirone: “Sono innocente e disperata”

(c) Novella 2000 n. 26 – 19 Giugno 2019

Pochi giorni fa, dopo l’ultima disavventura nel dietro le quinte di Live! Non è la d’Urso, la showgirl ha raggiunto il direttore telefonicamente. Secondo quanto racconta Alessi, la voce di Pamela Prati si sarebbe sciolta in un pianto impetuoso dovuto alle pressioni che l’opinione pubblica continua a riservarle.

Nessuno mi crede, ma io sono innocente,” ha ripetuto disperata, “io ho creduto davvero all’esistenza di Mark Caltagirone. Sono stata raggirata, umiliata, plagiata, ingannata”.

In molti però faticano a credere a un’assoluta estraneità della showgirl ai fatti. E complici di questo diffuso scetticismo sono le vistose incongruenze tra le versioni che dell’accaduto hanno fornito la Prati stessa e specialmente le due ex manager.

Nella difficoltà di comporne un puzzle coerente, vien da sé che chiunque preferisca prendere in toto le distanze da una storia a tratti quasi sinistra. Ciononostante, Pamela Prati non demorde e allontana da sé ogni accusa di truffa.

“Io quarant’anni (di carriera, ndr) non li avrei mai rischiati, e come continuerò oggi?, ha chiesto ancora affranta a Roberto Alessi. Mi sono pure ammalata,” ha svelato poi proseguendo, “non riesco a mangiare, sono dimagrita, ho paura di tutto, l’ansia mi divora.

La showgirl ha anche riferito che non solo la sua, ma anche la reputazione della famiglia sarebbe stata messa a repentaglio dal turbinio di polemiche che prosegue a girarle intorno.

“Perfino in Sardegna c’è chi parla dei miei genitori, di me, della mia famiglia, ma non ci siamo più da anni. Parlano perché hanno la bocca di traverso, non sanno nulla, ma pur di apparire dicono. E io rimango qui, a dire che sono innocente al mille per mille. Credetemi. E solo questo mi dà la forza e perfino la serenità di andare avanti”.

Novella 2000 © riproduzione riservata.