Uomini e Donne: Pinuccia, senza la dose booster, viene fatta scendere dal treno

NEWS

Uomini e Donne: Pinuccia, senza la dose booster, viene fatta scendere dal treno

Vincenzo Chianese | 9 Febbraio 2022

Pinuccia, la Dama del Trono Over di Uomini e Donne, senza dose booster, viene fatta scendere dal treno: il suo racconto in lacrime.

Disavventura per Pinuccia di Uomini e Donne

Brutta disavventura per Pinuccia del Trono Over di Uomini e Donne. La Dama del dating show infatti, che durante l’ultima puntata è apparsa giù di morale, ha svelato di essere stata protagonista di un brutto episodio. Pinuccia infatti ha raccontato che mentre era in viaggio per recarsi alla registrazione del programma, è stata fatta scendere dal treno non avendo la dose booster di vaccino!

La Dama del Trono Over così, partita da Milano, è stata fatta scendere a Reggio Emilia e non ha potuto proseguire il suo viaggio per Roma. Ecco cosa ha raccontato Pinuccia in lacrime a Uomini e Donne (QUI per il video):

“Mi è successa una cosa gravissima. Io abito a Vigevano, mi è venuto a prendere l’autista e mi ha portata a Milano. Mi hanno guardata i documenti che avevo e sono salita sul treno per venire a Roma. Mentre ero sul treno la capotreno mi ha detto che non avevo le cose in regola e che dovevo scendere. Non avevo la terza dose, perché a Vigevano c’erano sempre troppe prenotazioni e non riuscivo mai a farla. Sapete cosa mi hanno fatto? Mi hanno scaricata a Reggio Emilia. Ho chiamato la redazione e poi ho chiamato Alessandro. Sono rimasta così male che il mio cuore stava per scoppiare. Non si fa questo, alla mia età, ero sola. Ho preso un taxi e mi hanno portata al primo posto per fare il vaccino. Ho trovato delle persone meravigliose. Mi hanno fatto il vaccino e mi hanno consolata, perché mi sentivo male. Mi hanno fatto anche 400 euro di multa”.

Nonostante la brutta disavventura, tutto si è risolto per il meglio per Pinuccia. La Dama ha infatti fatto la dose booster di vaccino, si è rimessa in viaggio ed è così tornata a Uomini e Donne, per la gioia del pubblico.