Successivo >
Ciao Darwin, l'inviato Emilio Contaldo morto dopo le registrazioni

NEWS

Ciao Darwin, l’inviato Emilio Contaldo morto dopo le registrazioni

Vincenzo Chianese | 25 Novembre 2023

L’inviato di Ciao Darwin Emilio Contaldo è morto dopo le registrazioni del programma: il messaggio di Mediaset

Cosa è accaduto dopo Ciao Darwin

Ieri sera su Canale 5 è finalmente partita la nuova attesissima edizione di Ciao Darwin, il celebre e fortunato programma condotto da Paolo Bonolis. Dopo di anni assenza, la trasmissione ha fatto ritorno sulle reti Mediaset, e ancora una volta ha saputo conquistare il cuore dei telespettatori, da sempre legati alla trasmissione. Nel corso della prima puntata abbiamo assistito allo scontro tra Angeli vs Demoni, e come al solito non sono mancate le risate e i colpi di scena. Poco prima della chiusura della puntata però è accaduto qualcosa di inaspettato. A tornare in studio infatti è stato un celebre volto del programma, Emilio Contaldo, che il pubblico conosce molto bene.

Si tratta infatti di un volto storico della trasmissione. Emilio ha preso parte allo show non solo nel lontano 2007, nelle vesti di Padre Natura, ma è stato anche uno dei protagonisti del genodrome nel 2010. Ieri sera così Contaldo è tornato in studio nel ruolo di “inviato” e ha commentato con Luca Laurenti la sfida tra Angeli e Demoni.

Pochi secondi prima della chiusura della prima puntata di Ciao Darwin però qualcosa ha lasciato tutti senza parole. Mediaset, con un messaggio, ha annunciato che proprio Emilio Contaldo è morto dopo le registrazioni del programma. Questo quanto si legge nel comunicato: “Emilio, ci hai lasciato dopo aver vissuto una splendida festa insieme a noi. Grazie per la tua ingenua follia”.

Ma cosa è accaduto e quali sarebbero state le cause della morte di Contaldo? A svelarlo è il portale Positano News. Stando a quanto si legge, Emilio sarebbe stato colpito da un infarto. Nonostante l’arrivo dei soccorsi però non ci sarebbe stato nulla da fare. Non resta dunque che stringerci intorno al dolore della famiglia di Contaldo e ricordare l’inviato con un sorriso. Ciao Emilio!