Forte lite tra Dayane Mello e Adua Del Vesco. Poi il chiarimento (VIDEO)

2Il chiarimento tra Dayane Mello e Adua Del Vesco (VIDEO)

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

La forte lite tra Dayane Mello e Adua Del Vesco ha incuriosito anche gli altri vipponi, che hanno cercato di mediare. Tra essi Maria Teresa Ruta e la Contessa Patrizia De Blanck.

Proprio Patrizia ha suggerito a Dayane di non soffermarsi troppo sui giudizi altrui e rivolgendosi a Rosalinda: “Si vede che è gelosa perché hai parlato con gli altri e non con lei”. Contessa che ci ha visto giusto, perché poco dopo proprio Dayane Mello ha ammesso a se stesse a alla sua amica speciale questa cosa.

Entrambe si sono rese conto di non poter pur andare avanti così. E mentre erano pronte ad abbandonare la stanza, Dayane Mello ha impedito alla sua amica di abbandonare la stanza, cercando così di abbracciarla. Le due si sono guardate dritte negli occhi e Adua Del Vesco, con gli occhi lucidi ha detto:

“Pensi che non l’avevo capito? Ma devi renderti conto di quello che ti ho dato, io non ti abbandono” ha detto Adua Del Vesco rivolgendosi alla sua amica Dayane Mello. E ancora: “La cosa più brutta non è di essere andata in Nomination ma di litigare con te. Questi potrebbero essere davvero i nostri ultimi giorni e voglio viverli con il sorriso. Mi piace svegliarmi con te. Dormire con te. E mi piace abbracciarti”. Mentre Dayane ci ha tenuto a precisare: “Purtroppo sono gelosa e possessiva, lo ammetto. Peggio di un fidanzato! Non litighiamo più perché non voglio sentirti lontana da me”. (VIDEO)

Adua e Dayane poi hanno trascorso molto tempo in piscina, per poi aggiungersi agli altri. Una lite probabilmente necessaria, quella tra Dayane Mello e Adua Del Vesco. Scontro che non ha fatto altro che fortificare il loro legame, pronto ad essere scalfito, ma indistruttibile! Entrambe sono al televoto e sperano di poter proseguire insieme il loro percorso.

Ormai Dayane e Adua sono sempre più unite, il loro rapporto è speciale, e questo è evidente agli occhi di tutti.

Novella 2000 © riproduzione riservata.