Gilles Rocca Covid

Gilles Rocca sul Covid: ‘L’incubo è finito, ma per un mese non ho dormito’

Il direttore di Novella 2000 Roberto Alessi intervista Gilles Rocca dopo la guarigione dal Covid: “Sono stato da cani, isolato per un mese”.

Da Eleonora Daniele, a Storie italiane, scopro che Gilles Rocca è stato positivo al Covid. E proprio lunedì ha scoperto che è diventato negativo. Guarito!

Gilles, come stai?

“Ora bene, ho anche ripreso a fare ginnastica, perché sento che mi aiuta. Ma per un mese sono stato chiuso in casa. Sono stato da cani. Prima niente gusto e olfatto, poi un mal di schiena da non resistere, male ai muscoli. Pensa che per tre settimane non ho dormito, neanche riuscivo a stare a letto, sono rimasto sul divano. Un incubo”.

Per fortuna non eri solo.

“No, ero solo come un cane. Miriam Galanti, che è la mia compagna da dodici anni, era andata a casa sua, a Mantova, per il Natale. Come è partita mi sono sentito male. L’ho chiamata e le ho detto ‘Occhio, amore, isolati dai tuoi genitori: io sto male’. Ha fatto il tampone e dopo una settimana ha scoperto di essere positiva anche lei. Ora spero che si negativizzi”.

(c) Novella 2000 n. 5 – 20 Gennaio 2021 – Gilles Rocca racconta il Covid

Ma non sei stato attento?

“Ma figurati, io sono stato attentissimo, ma sono andato a Lisbona a registrare Game of Games, una produzione fantastica dove tutto era igienizzato. Però al ritorno sono stato su un volo per Roma per tre ore, eravamo stipati come animali. Dicono che l’aria in aereo è filtrata, fatto sta che esattamente dopo sei giorni da quel volo ho cominciato a stare male. Fatto il tampone: positivo, il secondo anche, e per un mese sono stato malato”.

Sei stato proprio male?

“Malissimo, non mi hanno ricoverato perché non mi è venuta la febbre, per fortuna. Hai voglia a dire che per i giovani è come fare l’influenza… Col cavolo! Pensa che io ho 38 anni, sono uno sportivo, palestrato, aerobica, anaerobica, scolpito, in più venivo da 5 mesi di Ballando con le stelle, dove ho vinto, ero in formissima. Ma se il Covid decide di andare giù pensate, ti distrugge”.

Ragazzi, state attenti, si rischia.

a cura di Roberto Alessi

Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare