Fabbroni Novella 2000 n. 9 2021

Naked Attraction: senza veli per scegliersi o creare scandalo?

Barbara Fabbroni ci parla del nuovo programma di Discovery+ Naked Attraction, format estero che potrebbe celare il desiderio di dare scandalo.

Naked Attraction Italia arriva su Discovery+

Tutti nudi con Nina. Ha debuttato infatti da poco su Discovery+ Naked Attraction Italia. In conduzione, Nina Palmieri, nome conosciuto nel mondo televisivo, “Iena” su Italia 1, donna dalle mille risorse, capace di creare magiche alchimie e catturare il pubblico.

Un programma tutto da scoprire in senso anche letterale. Naked Attraction Italia infatti è un dating show strutturato sulla nudità. Tutto ruota intorno a questa variabile, all’interno della quale le vibrazioni sessuali trasmesse dalla nudità del corpo giocano un fattore “cattura la preda” tutto da scoprire.

Chissà che poi il movimento dei feromoni e degli ormoni non crei alchimie intriganti, amori improvvisi. O magari i partecipanti si accontenteranno solo di un incontro sessuale dettato dal piacere e dal divertimento.

Le regole del gioco alla fine sono sempre le stesse. Un/a concorrente è in cerca dell’anima gemella. Questa volta però il romanticismo viene messo da parte a vantaggio dello sguardo e dell’attizzamento innescato dalla nudità. Il tutto condito dall’attesa lenta e graduale di scoprire l’insieme omogeneo e ben organizzato di come Madre Natura ci ha creato.

Dal fisico all’anima

Così la conoscenza parte dalla scoperta dei piedi e dolcemente, lentamente, inesorabilmente sale su. Come se fosse il ritmo cadenzato di una danza del piacere. Fino a che non arriva “l’insieme completo”, sotto lo sguardo libidinoso degli aspiranti amanti che si trovano di fronte il corpo in versione Adamo o Eva, ma senza foglie di fico o mela.

Forse un po’ di serpentelli qua e là possono esserci a giudicare, laddove emerga una qualche imperfezione. In tutta questa spasmodica attesa verso l’insieme corporeo ci sono, nel programma, valutazioni da parte dei futuri amanti per ogni centimetro di pelle del corpo mostrato.

Solo se il corpo mostrato rientra nei gusti del concorrente di puntata si può proseguire fino alla fine. Via gli imbarazzi, qui si va al sodo: mi piace, non mi piace. L’anima, quella che rende speciale l’incontro, va dedotta dal fisico. La scelta si basa sulla prestanza fisica degli ultimi due concorrenti rimasti in gara, e giudicati come più idonei.

In quel momento il concorrente decide se spogliarsi e giocare ad armi pari. Ma poi anche puntare su un’altra carta… che non raccontiamo pe non spoilerare troppo il programma.

Una scoperta in tutti i sensi

La conduttrice Nina Palmieri ha un bel po’ di cose da scoprire passo dopo passo, assieme ai partecipanti. Senza dubbio con la sua capacità comunicativa saprà rendere ancor più piccanti e coinvolgenti i minuti, tenendo lo spettatore incollato allo schermo.

Dice la conduttrice in un’intervista: “Di corpi nudi in TV se ne sono visti, ma qui c’è un messaggio onesto che a me piace molto”. Qual è il messaggio onesto? Un corpo nudo è più onesto di un altro? Forse in TV e in questo format non sono previsti trucchi fotografici e i partecipanti sono esattamente come Madre Natura li ha fatti? Oppure qualche trucchetto c’è, con le luci giuste a eliminare quella piccola imperfezione che non rende merito, per esempio?

Un format particolarmente originale nato in Gran Bretagna e subito baciato dal successo. Pensate che ne sono state fatte ben sette stagioni. E un motivo ci sarà.

La Palmieri ha svelato ai fan su Instagram il nuovo programma con una foto e una lunga didascalia. Nel post a un certo punto sottolinea, con la sua innata ironia, che “Sbaglio sempre outfit! Sono l’unica vestita (però per benino eh)…”.

L’importanza dell’attrazione fisica

L’attrazione fisica sembra essere l’unica vera ragione su cui far partire la frequentazione. E poi, se va bene, una relazione. Perché è così essenziale?

Una persona non è solo un corpo, eppure tutto sembra ruotare su quello. Più risulti bella o bello, seducente, affascinante, più hai successo nella vita di coppia. Se hai tutte le forme al posto giusto, l’ormone si scatena. Altrimenti, se c’è solo un gran cervello, ma il fisico lascia a desiderare, lo sguardo volge altrove.

È inutile iniziare a fare mille riflessioni per poi giungere sempre a una sola conclusione. Lo si voglia o no, l’attrazione fisica è fondamentale. Da lì s’infiamma tutto il resto, e arriva il resto.

Se tra due persone non c’è uno stimolo dettato dalla fisicità, dal cogliere quell’aspetto che manda il cervello in estasi… non accade nulla. Il primo contatto alla fine è fisico. Scontato, ma vero!

Non ci resta che farci coinvolgere da questo nuovo format, senza dubbio stuzzicante al punto giusto.

a cura di Barbara Fabbroni

Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare