Le Olimpiadi di Tokyo potrebbero essere interrotte a causa del tifone
Le Olimpiadi di Tokyo potrebbero essere interrotte a causa del tifone

Le Olimpiadi di Tokyo potrebbero essere interrotte a causa del tifone

Un tifone potrebbe abbattersi su Tokyo nelle prossime ore. Semmai dovesse accadere le Olimpiadi potrebbero essere interrotte

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Olimpiadi di Tokyo: tifone in arrivo

Le Olimpiadi di Tokyo potrebbero subire una battuta d’arresto nelle prossime ore e stavolta non è per colpa del Covid, ma per cause ben differenti.

Già da giorni gli esperti sostengono che a Tokyo, dove si stanno disputando le Olimpiadi, è in arrivo il tifone. Si tratterebbe dell’ottavo ciclone nel corso di questa stagione. Adesso pare si sia spostato sul Pacifico per raggiungere l’isola giapponese di Honshu per raggiungere poi la regione di Kanto, con capitale Tokyo.

Stando a quanto raccolto da Il Corriere del Ticino, l’Agenzia meteorologica giapponese ha fatto sapere che il tifone Nepartak (questo il suo nome) può raggiungere i 90 chilometri all’ora. Nella giornata di sabato si trovava a circa 1.800 chilometri a sud di Tokyo. Ma le notizie non sembrano presagire nulla di buono. Come si apprende dalle previsioni, infatti, entro la giornata di martedì il tifone dovrebbe raggiungere la città che ospita le Olimpiadi.

Fortunatamente, come dicevamo, per tempo si è venuti a sapere la notizia, che ha portato quindi gli organizzatori delle Olimpiadi a prendere delle precauzioni. Nello specifico, ad esempio, il personale che si occupa degli eventi di canottaggio delle Olimpiadi (previste per il 30 luglio) ha cambiato il proprio programma rinviando così le gare previste per il lunedì, a causa di «venti forti e raffiche». In quel momento, però, come fa sapere Il Corriere del Ticino, non si parlava di tifone.

Anche la Federazione Internazionale della Vela ha informato che sebbene non ci siano cambiamenti ora come ora, «gli eventi dal 26 al 28 luglio potrebbero essere influenzati dal tifone». Stesso iter che potrebbero adottare anche gli altri sport all’aperto. A parlare è stata poi anche la portavoce di Tokyo 2020, Masa Takaya, che ha fatto sapere: «A differenza di quanto avviene con i terremoti, siamo in grado di prevedere il percorso dei tifoni, quindi possiamo prepararci in anticipo». La stessa ha aggiunto che le Olimpiadi, per tale ragione, «prenderanno misure responsabili».

Attendiamo altre news a riguardo e ci auguriamo che tutto possa procedere serenamente.

Novella 2000 © riproduzione riservata.

Newsletter di Novella 2000

Nessun Articolo da visualizzare