A Roma una via intitolata a Fabrizio Frizzi per ricordare il mitico conduttore

Fabrizio Frizzi

La scomparsa inaspettata di Fabrizio Frizzi ha sconvolto davvero tutti. 

Il mitico conduttore ci ha lasciati lo scorso 26 marzo a causa di un’emorragia cerebrale. 

Fabrizio Frizzi: una strada di Roma per ricordarlo

Il suo stato di salute non era dei migliori.

Fabrizio, infatti, dopo il malore che lo aveva colpito nei mesi precedenti non era più lo stesso e aveva scoperto di avere un grave problema di salute. 

Fabrizio Frizzi era un volto molto amato dal pubblico merito della sua inconfondibile gentilezza e del suo garbo.

Lo scorso 9 aprile i Fratelli d’Italia hanno presentato una mozione per intitolare una via di Roma al conduttore.

La mozione è stata approvata e la zona in cui verrà intitolata la strada è Aventino/Giardino degli Aranci.

Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, qualche settimana fa aveva detto: “Fabrizio Frizzi ha dato lustro alla città di Roma.

Per questo Fratelli d’Italia ha ritenuto giusto chiedere in Campidoglio di intitolare alla sua memoria una strada all’Aventino, ovvero nel quartiere in cui vengono ricordati i grandi romani del mondo dello spettacolo“.

Fabrizio Frizzi è stato davvero un personaggio che ha fatto la storia della televisione, con i suoi 35 anni di carriera, le 65 trasmissioni condotte. 

Lo stesso premier Paolo Gentiloni ha dichiarato di essere favorevole a questa decisione, di intitolargli una via dicendo:

“Frizzi è stato un esempio per la Rai e per tutto il paese”.

Fabrizio è stato, ed è tutt’ora, ricordato da moltissimi suoi colleghi e amici che suoi social gli hanno dedicato un messaggio d’affetto.

Fabrizio Frizzi e il dolore per la sua scomparsa

Il conduttore  è stato spostato prima con Rita Dalla Chiesa (dal 1992 al 1998).

Successivamente si è risposato con la giornalista di Sky TG24, Carlotta Mantovan  ed è diventato papà di Stella, una bimba di cinque anni.

I suoi funerali hanno raccolto migliaia di persone che hanno voluto assistere alla funzione per dargli l’ultimo saluto.

Con Fabrizio è andato via un pezzo della televisione italiana. «Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano», così aveva commentato la Rai lo scorso 26 marzo, il giorno in cui Fabrizio ci ha lasciati.

Novella 2000 © riproduzione riservata.