Successivo >
Sanremo - Il sogno di Amadeus- portare Mina e Celentano (ma non nel modo in cui pensiamo)

Roberto Alessi | Sanremo | TORNA A CASA ALESSI

Il sogno di Amadeus: portare Mina e Celentano (ma non nel modo in cui pensiamo)

Roberto Alessi | 6 Dicembre 2023

Sanremo 2024

Amadeus per Sanremo 2024 ha un sogno: portare Mina e Adriano Celentano (ma non nel modo in cui noi pensiamo)

Sanremo 2024: il sogno di Amadeus di portare Mina e Celentano

Mi aspetto che il Festival di Sanremo 2024 sarà il più bombastico di sempre, Amadeus ha mille idee e stanno quagliando giorno dopo giorno. Sarà super non solo per Amadeus, l’unico che sia riuscito a far sedere sullo stesso divano a vedere il Festival i nipoti teenager con i nonni ottuagenari. I concorrenti da lui annunciati fanno ben sperare in un successo trasversale e in più ci sono cinque co-conduttori azzeccatissimi. Da Marco Mengoni, vincitore dell’anno scorso, lgbtq+ friendly, voce pazzesca per un uomo pazzesco, di spessore, e, il che non guasta, bello come un attore.

Ci sarà Giorgia, voce da paura, anche lei ottima persona. Lorella Cuccarini, che non occorre nemmeno presentare. Teresa Mannino, una donna che se non avesse il carattere e soprattutto il talento che ha forse sarebbe notata giusto dalla sua cerchia di amici e invece è immensa nei suoi guizzi, nella sua ironia, padrona di ogni palcoscenico. Concludo con Fiorello, che, va be’, con lui anche se solo beve un caffè è già supershow.

Consigli di lettura: clicca qui se sei in cerca di un romanzo che ti faccia innamorare.

E poi gli ospiti. S’era parlato di Barbara d’Urso, un’idea che non è svanita (ha anche lo stesso agente di Amadeus, il mitico Lucio Presta), ma ecco che ora trapela un progetto immenso, un’idea che qualcuno sta azzardando quasi con timore: già si ipotizzava l’idea di avere Adriano Celentano per cantare L’italiano, un omaggio al grande Toto Cutugno, scomparso l’agosto scorso, che aveva scritto quella canzone proprio per lui. E ora viene avvicinato il nome di Adriano a quello della sua amica Mina, l’unica, l’irraggiungibile, tornata alla ribalta dopo il singolo Per un briciolo di allegria con Blanco (la canzone che ho ascoltato di più nel 2023 mi fa sapere Spotify con un messaggio) e Blanco ha pure vinto Sanremo 2022 con Mahmood.

Certo è che se sarà complicato avere Adriano per l’omaggio a Toto, non si potrà certo pretendere di avere presente Mina a Sanremo, perché se Adriano a Sanremo è di casa ed è salito sul palco anche una decina d’anni fa (va anche in vacanza nella vicina Bordighera), Mina è da quando ha 36 anni che non vuole più apparire, vedere e frequentare (nemmeno Blanco l’ha mai vista e il loro disco è stato registrato in sedi diverse, lui a Milano, lei nella sua casa di Lugano). L’ultima volta che Mina è entrata in uno studio TV lo fece come “valletta” accanto a Paolo Limiti alla tv svizzera). 

Ma c’è un escamotage: l’idea del progetto è un video ti vedo e non ti vedo (come nel video con Blanco) ispirato a quello di Natalie Cole, quando duettò solo virtualmente in un video col padre, il leggendario Nat King Cole, nel meraviglioso Unforgettable. E non sarebbe la prima volta che Mina apparirebbe a Sanremo in un video: già lo fece a Sanremo 2019 con la canzone Kiss the sky di Jason Derulo.

L’idea è di creare un medley tra Mina e Adriano (Mina ha inciso con Adriano anche l’immensa Acqua e sale) con un omaggio a Toto che, va ricordato, è stato autore anche di Ti lascio amore, inserita nell’ultimo album di Mina e Celentano Le Migliori pubblicato sette anni fa, che racconta la fine di una storia d’amore.

Ma la storia d’amore di Mina e Celentano con noi, il loro pubblico, non è mai arrivata al capolinea, Amadeus lo sa. 

Vedrà la luce il progetto del medley virtuale tra i due immensi artisti?  Incrociamo le dita: sarebbe il massimo per celebrare i cinque anni incredibili di Sanremo diretti da un direttore artistico strepitoso come Amadeus, cui va a pieno titolo il merito di aver avvicinato in maniera trasversale la musica giovane a quella più matura.

Un esempio? Avreste mai pensato che un ventenne alle prime armi come Blanco potesse incidere un suo brano con l’incontrastata e unica Tigre di Cremona, Mina?