Novella 2000 n. 21 2019 Scuola di Seduzione Barbara Fabbroni

A Scuola di Seduzione con Barbara Fabbroni: mito e segreti dei ‘forever young’

Barbara Fabbroni sulle ‘pantere grigie’ del mondo dello spettacolo nella rubrica Scuola di Seduzione del n. 21 di Novella 2000.

Barbara Fabbroni riprende la rubrica settimanale di Novella 2000 Scuola di Seduzione nel n. 21 in edicola questa settimana. La psicologa si interroga sul fascino della terza età, ormai contaminata da una giovinezza senza tempo soprattutto fra le star del mondo dello spettacolo. Da Ivana Trump a Gianluca Vacchi, di esempi (da seguire?) se ne possono fare moltissimi. E la Fabbroni se ne serve a dimostrazione che nella vita mai nulla è perduto se si adotta il giusto spirito.

Mai perdersi d’animo, mai gettarsi dunque alle spalle il passato come se i giochi fossero già stati fatti. C’è sempre tempo per ricominciare, soprattutto se ci si convince a non mollare mai.

La modernità tende ad annullare la tradizionale distinzione fra giovani e vecchi, e soprattutto gli attributi degli uni e degli altri i quali ormai si confondo in una sola umanità. È l’esperienza a costituire la sola e più vistosa differenza tra i due mondi, ma essa rappresenta il futuro dei primi e la vera ricchezza dei secondi. In entrambi i casi, sarà bene non sprecarla.

L’intervento di Barbara Fabbroni con la sua Scuola di Seduzione compare in versione integrale solo su Novella 2000. Di seguito vi proponiamo alcuni estratti dal numero di questa settimana.

Scuola di Seduzione: Barbara Fabbroni su età degli ‘anta’ come terzo atto della vita

“Siamo tutti giovani anche se oltre gli anta. Cosa è successo? Se in passato essere alla soglia degli ‘anta’ significava incamminarsi verso il declino, oggi tutto si è trasformato. Gli anta sono i nuovi trenta, anzi a quaranta, cinquanta, sessanta e più… Troviamo persone che fanno ancora girare la testa, s’innamorano follemente, si comportano come giovanissimi, mettono in mostra un fisico incredibilmente tonico e tornito, affrontano prove significative, ma soprattutto hanno ancora una carica seduttiva intensa. Se da una parte medicina e chirurgia estetica hanno dato una mano a fermare il tempo, dall’altra la voglia di vivere intensamente sembra attraversare l’anima di tutti.

È l’epoca dei ‘Forever Young’. Uomini e donne che non si rassegnano al tempo che passa, eternamente giovani sia dentro sia fuori. Non si arrendono all’età che avanza, si sentono ancora freschi e vivi come un tempo.

Basta pensare alla mancata First Lady, che ha compiuto 70 anni a febbraio. La meravigliosa Ivana Trump è ancora una donna affascinante che non disdegna la compagnia di giovanissimi uomini. L’abbiamo apprezzata a Ballando con le stelle la scorsa stagione, è perfetta e intrigante. Nel 2016 Fausto Brizzi gira Forever Young. Teo Teocoli, Sabrina Ferilli, Francesco Bentivoglio, Stefano Fresi, Luisa Ranieri, Lillo, Lorenza Indovina: ognuno di loro è alle prese con una seconda (o terza) giovinezza, districandosi in mille e più situazioni, dove le vite dei protagonisti s’intrecciano. Tutti alla ricerca della giovinezza perduta.

Questo il filo conduttore. Se sei giovane sei ‘in’, se sei vecchio sei ‘out’. I ‘Forever Young’ sono diventati una vera e propria schiera che sta invadendo la nostra società mettendo, in alcuni casi, a tacere i veri giovani.

Donne e uomini ‘forever young’: fenomeno o trionfo del narcisismo?

Se diamo un’occhiata ai giornali, possiamo renderci conto di come l’età si sia alzata. Troviamo attrici non più giovanissime che mostrano un fisico mozzafiato, con un appeal intrigante e seduttivo; uomini che pur avendo lasciato la giovinezza da tempo mettono in mostra un fisico scolpito e ben tornito quasi fossero ventenni. Come ‘Mister Enjoy’, Gianluca Vacchi, che con orgoglio mostra un suo fisico perfetto pur avendo già spento cinquanta candeline. Naturalmente accompagnato da una giovanissima fidanzata, per sentirsi ancor più teenager. Determinazione, vita scandita da sedute intense in palestra, dieta equilibrata e, non neghiamolo, qualche appuntamento dal chirurgo estetico. Uomini come Vacchi sono veramente interessanti, seduttivi e intriganti? Oppure narcisisticamente amano il loro corpo e tutto il resto è noia?

Monica Bellucci, favolosamente perfetta a 54 anni. Lei di carica seduttiva ed erotica ne ha da vendere. La sua bellezza mantiene un equilibrio sobrio e armonico. In lei non c’è l’eccesso, ma solo l’armonia e il rispetto dell’età. Il tempo la rende ancora più bella. Monica sostiene che per farsi ammirare da un uomo nonostante l’età basta mettersi un rossetto rosso. Ma come si fa a restare charmant a più di 70 anni? Jane Fonda è certamente l’esempio inarrivabile. Per lei la vecchiaia è il ‘terzo atto’, quello ricco di soddisfazioni e progetti. ‘Se si conosce bene il proprio corpo, anche il sesso non è da meno!’. Per non parlare di Madonna, che sorprende sia per il fascino sia per la carica che porta nei suoi show. Non dimenticate mai che l’unica cosa vera di una vita vissuta intensamente è ‘Non mollare mai!’“.

Novella 2000 © riproduzione riservata.