amedeo goria moige grande fratello vip

Amedeo Goria, il Moige si scaglia contro il Grande Fratello Vip

A causa di Amedeo Goria il Moige ha deciso di scagliarsi contro il Grande Fratello Vip

1Il Moige contro il GF Vip a causa di Amedeo Goria

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Da diversi giorni ormai si parla di Amedeo Goria e dei suoi comportamenti che poco sono piaciuti al pubblico a casa e agli inquilini all’interno del reality. Lui, infatti, ha iniziato a comportarsi in maniera molto affettuosa con Ainett Stephens e tutti hanno pensato fosse qualcosa di carino, lei compresa. A un certo punto, però, la concorrente ha deciso di mettere un freno alla situazione:

Si vede che sei una brava persona. Questo gioco così tra noi è nato così e va bene. Ci sto al gioco, hai visto no? L’unica cosa che voglio è evitare fraintendimenti. Sai che dormiamo insieme e quando stiamo insieme no mani di qua e di là. Anche ieri mentre andavamo in camera per poco non mi baci. Adesso devi valutare te fin dove devi arrivare. Diamoci una calmata.

A intervenire per quanto riguarda questi atteggiamenti anche Sonia Bruganelli. L’opinionista, infatti, lo ha fortemente criticato in diretta e Amedeo Goria è andato su tutte le furie. Adesso, a mettersi contro l’inquilino della Casa più spiata d’Italia anche il Moige (Movimento Italiano Genitori). Come riporta anche il sito Biccy, infatti, ha fatto una richiesta agli sponsor del Grande Fratello Vip:

L’appello è rivolto in primis alle aziende sponsor che collocano i propri prodotti e servizi all’interno della casa del Grande Fratello Vip: Santero 958, Caffè Toraldo, Aran Cucine, Dondi Salotti, Olio Rinaldi, Acqua Voda, Mikado, Tuc e Cipster, Fit Express, Givova, Panasonic, Naj Oleari, Linkem e Brosway. Richiamiamo le aziende a valutare attentamente la collocazione dei propri investimenti pubblicitari. È un modo di manifestare un senso di responsabilità verso il sistema educativo del Paese, di dare voce ai milioni di cittadini che reclamano a gran voce una televisione che sia decorosa e accettabile, di promuovere valori e modelli culturali positivi e rispettosi della donna.

Continua

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.

Newsletter di Novella 2000

Nessun Articolo da visualizzare