Novella 2000 n. 4 2020 Francesca Pascale Silvio Berlusconi Marta Fascina

Francesca Pascale sul gossip tra Berlusconi e Marta Fascina (INTERVISTA)

Il direttore di Novella 2000 intervista Francesca Pascale, a cui chiede del gossip intorno a un avvicinamento di Berlusconi con Marta Fascina.

Francesca Pascale, napoletana classe ’85, è la compagna di Silvio Berlusconi da ormai quindici anni. L’amore tra i due è passato spesso sotto la lente d’ingrandimento dei rotocalchi, specialmente a causa dell’abissale differenza d’età. Eppure il sentimento che unisce la coppia non si è lasciato scalfire dai pettegolezzi delle malelingue, anzi si è – se possibile – corroborato di esperienza in esperienza. Oggi però affronta un ostacolo inedito, la voce secondo cui Berlusconi si sarebbe lasciato distrarre da Marta Fascina.

La politica originaria di Portici ha recentemente avuto accesso ad Arcore, dov’è entrata nella cerchia di fidati assistenti del Presidente. Ma ci sarebbe di più. Come riferito infatti nei giorni scorsi dal portale Il Sussidiario, la Fascina godrebbe anche delle simpatie dei figli di primo letto del Cavaliere. Un privilegio, questo, che parrebbe invece fastidiosamente estraneo alla Pascale.

Intervista a Francesca Pascale sugli ultimi gossip della vita privata di Berlusconi

(c) Novella 2000 n. 4 – 15 Gennaio 2020

Dopo che il moltiplicarsi di voci e controvoci ha offuscato un quadro già difficile da ricostruire, il nostro settimanale, nella persona del direttore Roberto Alessi, è andato alla fonte. Volendo vederci chiaro, Novella 2000 ha contattato direttamente Francesca Pascale, che sulla presunta relazione tra il suo Berlusconi e Marta Fascina commenta:

Anche io ho appreso la cosa attraverso i siti, in primis attraverso Dagospia. (Marta Fascina, ndr) è stata messa al fianco del mio Presidente da Lucia Ronzulli. La Ronzulli ha come assistente proprio la Fascina e ha deciso di metterla al fianco di Berlusconi, ed è per questo che lei vive e dorme ad Arcore”.

Non è inconsueto che questo accada, spiega ancora la Pascale. Da sempre, infatti, Berlusconi lavora a stretto contatto con i suoi collaboratori, e quelli a lui più vicini sono chiamati ad Arcore.

Silvio dorme sempre da me,” ci tiene ad assicurare la Pascale, “nella casa dove vivo, a pochi chilometri con i nostri cani”.

Allora cosa si sente di replicare alle voci che lo vorrebbero vicino alla deputata?

“Dico solo una cosa: quello che so è quello che ho letto, altro non ho da dire. Per ora. Già, perché se scoprissi che in questa storia c’è qualcosa di vero, tra me e il Presidente finirebbe tutto.

Francesca Pascale è chiaramente una donna che non le manda a dire, e che quando si tratta di questioni tanto serie predilige la schiettezza a un eccesso di prudenza. E se così è stato sulle pagine del nostro settimanale, c’è da credere che anche in quel di Arcore abbia marcato a fondo il territorio.

Novella 2000 © riproduzione riservata.