Giovanni Ciacci Ballando Novella 2000 n. 48 2020

Giovanni Ciacci tuona contro la giuria di Ballando: ‘Ormai sono poco credibili’

3Giovanni Ciacci critico con la giuria di Ballando con le Stelle: ‘Salvo solo Carolyn, gli altri tutti poco credibili, danno voti senza senso’

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Ad un passo dalla finale dell’ultima travagliata edizione, Giovanni Ciacci è stato intervistato da Novella 2000 e ha detto la sua su Ballando con le Stelle. Più nello specifico, l’ex ballerino del varietà di Rai 1 condotto da Milly Carlucci ha messo in discussione credibilità e preparazione della giuria.

Composta da Carolyn Smith, Selvaggia Lucarelli, Fabio Canino, Guillermo Mariotto e Ivan Zazzaroni, la giuria di Ballando è da anni bersaglio di critiche e recriminazioni da parte dei concorrenti del programma. Ad essere messa sotto accusa è stata spesso la competenza di ciascun membro quanto alla danza. E se a salvarsi è per lo più Carolyn Smith, i più attaccati dai detrattori risultano Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto. Anche Giovanni Ciacci pare proprio concordare:

“Quest’anno sembrano tutti impazziti. Poco credibili. Di loro salvo solo la brava Carolyn Smith, l’unica che conosce la materia e può esprimere giudizi. Gli altri fanno solo spettacolo. E molto spesso esagerano”.

L’insofferenza maggiore dello stylist è verso il collega Mariotto:

Chi critico principalmente è Guillermo Mariotto, che sembra più un attore comico che commissario di giuria. Dà voti strampalati, senza senso. Oltretutto è sgarbato con tutti. Addirittura si è permesso di fare body shaming contro l’opinionista in studio Rossella Erra, chiamandola ‘cicciona’”.

Secondo Ciacci, inoltre, Mariotto dispenserebbe giudizi alquanto arbitrari (come le lodi verso Costantino Della Gherardesca), o manifesterebbe in maniera quasi esibita i suoi preferiti (come nel caso di Daniele Scardina).

La voce di Ogni Mattina approfitta dello spazio su Novella 2000 anche per rivolgersi direttamente allo stilista…

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.