Piero Chiambretti Coronavirus

Piero Chiambretti: prime news dopo aver contratto il Coronavirus

“Adesso respiro”: così Piero Chiambretti raggiunge il direttore di Novella 2000 per un primo aggiornamento dalla notizia del ricovero per Coronavirus.

Pochi giorni fa è affiorata online la voce del ricovero di Piero Chiambretti e della madre Felicita, entrambi affetti da Coronavirus. Dopo qualche incertezza l’indiscrezione si è tramutata in notizia vera e propria, accolta con sconcerto dai tanti amici del conduttore. Tra le prime ad aver espresso il proprio sgomento Vladimir Luxuria, che ha così lasciato dietro di sé uno strascico di messaggi d’incoraggiamento.

Sappiamo tuttavia bene quanto il virus che ha messo in ginocchio l’Italia comporti talvolta un decorso molto aggressivo. È quel che è successo proprio a Felicita, deceduta nei giorni scorsi con grande dolore di Piero che l’ha ricordata su Instagram come poetessa di fine sensibilità.

Intorno alle condizioni del presentatore, fino ad oggi non c’erano aggiornamenti. Qualcosa è però in grado di dirvi Novella 2000, dal momento che il nostro direttore è riuscito a mettersi in contatto con Piero Chiambretti.

“Sì, va un po’ meglio. Adesso respiro”. Con queste poche parole il mattatore della Repubblica delle Donne ha rassicurato l’amico Roberto Alessi, che gli riferiva gli auguri di guarigione e l’affetto del pubblico. Proprio questo, come i lettori del nostro settimanale e il popolo della rete, aveva espresso apprensione all’emergere della notizia. Un’apprensione trasformatasi in paura una volta dato l’annuncio della morte di Felicita.

Chiambretti in via di guarigione

Al momento il conduttore resta all’Ospedale di Torino nel quale è stato ricoverato sin dall’inizio. Ma le sue assicurazioni, per quanto confortanti, lasciano pensare che se la sia vista brutta.

È verosimile che la malattia si sia aggravata di giorno in giorno, rendendogli complicato respirare autonomamente. D’altronde, nella sua forma più virulenta, il virus provoca insufficienza polmonare, con lunghi postumi durante i quali è necessaria la riabilitazione respiratoria.

Da quanto ci ha detto si evince che Piero Chiambretti abbia già iniziato il suo processo di guarigione dal Coronavirus, che potrebbe purtroppo rivelarsi ancora difficile. Ma Chiambretti è notoriamente un personaggio forte e che non si perde d’animo, e ora più che mai può contare sul sostegno della famiglia.

Accanto a questa il conduttore ha dalla sua anche la forza di coloro che, amici o conoscenti, abbiano avuto il piacere di frequentarlo o di lavorare con lui.

In una battaglia così ardua ma non invincibile Piero Chiambretti non è dunque solo, e la redazione di Novella 2000 tutta è con lui, come con chiunque altro abbia pagato o stia ancora pagando il sacrificio infame di questa malattia.

Novella 2000 © riproduzione riservata.