Roberto Ciufoli Isola dei Famosi

Roberto Ciufoli: ‘Faccio il naufrago all’Isola perché il teatro è affondato’

Roberto Ciufoli lamenta la chiusura dei teatri a causa della pandemia e rivela: "Per questo sono andato all'Isola dei Famosi".

Roberto Ciufoli all’Isola dei Famosi

Roberto Ciufoli, attore ed ex componente della celebre Premiata Ditta, è uno dei naufraghi dell’attuale Isola dei Famosi. A causa di un infortunio subito in una prova disputata durante la puntata d’esordio, lo abbiamo purtroppo visto ancora poco nel reality. Immediatamente dopo il debutto nel gruppo dei Rafinados, infatti, l’artista ha dovuto abbandonare la Palapa recandosi in ospedale per accertamenti.

Ad averlo costretto fuori dal gioco, involontariamente, il concorrente Akash Kumar il quale, gettandosi da una palafitta in mezzo all’acqua, gli è precipitato addosso colpendolo alla spalla sinistra. Un banale incidente, per fortuna, che necessitava tuttavia di un periodo d’osservazione.

Prima di sbarcare in Honduras, a ogni modo, i colleghi del quotidiano Il Tempo hanno avuto modo di mettersi in contatto con Ciufoli, chiedendogli il perché della partecipazione al gioco.

L’attore, in quarantena preventiva nell’attesa che il programma cominciasse ufficialmente, ha espresso la propria amarezza per la situazione in cui versa lo spettacolo italiano.

“La barca del teatro è affondata miseramente dopo la seconda stagione di divieto di spettacoli dal vivo. Invece di fare il naufrago a Roma, ho la fortuna di farlo su un’isola tropicale”.

I molteplici lockdown, come ben sappiamo, hanno chiuso le porte di cinema e teatri. Piuttosto che restare in un limbo dalla durata incerta (anche la riapertura dei luoghi di cultura pensata per il 27 marzo dovrebbe slittare), insomma, Roberto Ciufoli ha optato per un soggiorno pagato sull’Isola dei Famosi.

Una scelta che, prima di lui, hanno già compiuto tanti altri artisti dello stesso calibro. Un po’ per rinvigorire la propria carriera, un po’ per darle una svolta oppure semplicemente per denaro, hanno testato la loro resistenza da Fabio Testi a Kabir Bedi, da Paolo Calissano a Maurizio Ferrini e molti ancora.

Passione avventura

Ricordiamo peraltro che prima dell’Isola dei Famosi Roberto Ciufoli aveva già preso parte alla seconda edizione della Talpa nel 2005. Il che denota una certa propensione per l’avventura da parte sua. E in effetti il sessantunenne è un tipo sportivo e dinamico, come lui stesso ha confermato nella clip di presentazione trasmessa lunedì scorso.

Tra ciò che gli mancherà di più della vita a Roma, comunque, lo sport occupa solo un piccolo posto.

“Remare sul Tevere al Circolo Canottieri Roma, passeggiare per il centro, l’aperitivo con gli amici da Camponeschi o a Campo de’ Fiori, la birretta da Simone… Ma perdona la banalità, mi mancherà soprattutto la mia famiglia”, confessa ancora a Il Tempo.

Più complicato invece decifrare le sue antipatie. Per ora lo abbiamo visto soltanto nominare Drusilla Gucci, ma il suo è parso più un voto allineato con il gruppo, piuttosto che il frutto di un’iniziativa personale. D’altronde, sin da poche ore dalla partenza, Ciufoli non aveva le idee chiare neppure sui colleghi con cui avrebbe potuto legare.

“Sinceramente non lo so, ma devo dire che la sorpresa è affascinante”.

L’attore conclude con la speranza che il reality si riveli un’occasione preziosa per conoscere una parte inedita di sé. E il nostro augurio è di ristabilirsi rapidamente realizzando così questo sogno.

Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare