Fabbroni Novella 2000 n. 38 2020

A Scuola di Seduzione con Barbara Fabbroni: più giovani dei giovani

I protagonisti agé della TV italiana continuano a “fare le scarpe” agli artisti più giovani: l’analisi di Barbara Fabbroni per la rubrica Scuola di Seduzione.

C’erano una volta i nonni. Ci sono ancora, ma con orizzonti completamente diversi. La terza età, quella dedicata alla pensione, alla vita tranquilla, alle passeggiate coi nipotini, alle serate passate con gli amici a giocare a carte, è tramontata da un bel po’, lasciando una ventata di “gioventù matura” da far invidia ai più giovani.

I nuovi quarantenni

I settantenni sono pieni di energia, hanno un’agenda movimentata da far invidia a un quarantenne in carriera. Frequentano posti incredibili, si vestono portando con disinvoltura outfit più alla moda, hanno amicizie sparse nel pianeta, si fanno chiamare per nome dai nipoti, cercano ancora di innamorarsi. Alcuni sono influencer con un numero nutrito di seguaci! Perché la vita va vissuta sempre sino all’ultimo istante.

Così la parola anziano ha ceduto il passo alla parola maturo. Che cosa ha provocato la loro
rinascita? Quale strana alchimia rende sia gli uomini sia le donne ringiovaniti tanto da mostrare ben dieci, quindici anni meno dell’età anagrafica?

Non solo l’aspetto fisico mostra caratteristiche invidiabili, ma c’è anche la grinta nell’affrontare la vita. Un insegnamento per molti giovani.

Fermare la lancetta dell’età non è presidio esclusivo dei VIP. Basta fare un giro sui social o sui siti di incontri per rendersi conto che un nutrito numero di settantenni popola la rete.

Esempi VIP

La lista si arricchisce di volti noti nel mondo televisivo. Gianni Ippoliti, 70 appena compiuti, fisico e fascino da far invidia ai più giovani. Ironico, divertente, sagace, attento osservatore
del costume, ci regala perle divertenti sul mondo del gossip.

In costume e non solo fa la sua figura, attento a indossare sempre giacche particolari, sottolineate da rifiniture creative che mettono l’accento sulla sua capacità di viversi la vita.

Per non parlare di Roberto D’Agostino, icona indiscussa delle news in anteprima. Con la sua rubrica più famosa Cafonal, incastona la vita di molti VIP, sa cogliere ciò che gli altri non riescono o non vogliono vedere.

Come ci tiene a sottolineare, parlando della sua rubrica:

“Cafonal è l’esibizionismo pacchiano che travolge tutti. Tutti vogliono comunicare agli altri chi vorrebbero essere, tentando di far dimenticare chi sono veramente”.

Lui non stenta a riconoscere che il suo sito Dagospia è “stata la mia terapia. Superati i cinquant’anni, avevo bisogno di riprendermi dalle vicissitudini che avevo avuto con la carta stampata, dove facevo pagine e pagine di vita pettegola su L’Espresso. Una rubrica chiamata
Spia”
.

Così è rimasto un giovane uomo alla ricerca di scoop.

Donne da sballo

Non solo uomini, anche donne che restano in prima linea mostrandosi affascinanti, piene di stimoli, con motivazioni nuove che si rinnovano e si generano creando nuovi interessi e percorsi. Barbara Bouchet, madre dello chef Alessandro Borghese, nonostante i 77 anni appena compiuti è di una bellezza disarmante.

È stata il sogno proibito degli italiani. Bionda, Venere leggera, ha fatto impazzire non solo gli spettatori, anche i suoi colleghi. Dopo un periodo in America è arrivata in Italia, dove è diventata
una star assoluta, qui ha trovato l’amore.

Anche Katia Ricciarelli ci sorprende per la sua vitalità, la capacità che ha di percorrere nuove sfide oltre che come cantante lirica, anche come attrice. È ancora protagonista indiscussa del mondo dello spettacolo in tutte le sue variegate sfaccettature.

Rocker e dive senza tempo

Ciliegina sulla torta, Mick Jagger, storico Rolling Stones, arrivato a 77 anni. Durante il lockdown ha deciso di trasferirsi, forse stabilmente, in Toscana. Un passo importante, un cambiamento radicale di vita che racconta tanto del suo modo di affrontare l’esistenza.

Non si arrende mai agli anni che passano, cerca sempre nuove avventure, sfide, percorsi differenti.

E la bellissima attrice francese Catherine Deneuve, 76, che ha incantato tutti con la sua frase: “Oui, je suis Catherine Deneuve”. Per festeggiare i suoi 70 ha posato sotto la macchina da presa di una famosa fotografa in tacchi a spillo e completo in pizzo mostrando tutta la sua silhouette e la sua straordinaria sensualità.

E Dominique Issermann, anche lei 73, fotografa dei VIP, ha colto il fascino di questa attrice che coi capelli raccolti sulla nuca, un abbigliamento stile vedo-non vedo, è riuscita a renderla sexy e attraente come una giovane ragazza.

A pensarci bene, l’età non conta

Ogni stagione della vita ha il suo fascino, la sua accattivante seduttività, che lascia col fiato sospeso perché la vita finisce solo quando accade di fare l’ultimo sospiro. Prima di allora, l’età, in questo periodo che stiamo vivendo, si dimostra solo un puro dato anagrafico che lascia il tempo che trova.

Si stanno accorgendo di questo anche gli stilisti più affermati, tanto che case di moda dai nomi altisonanti hanno deciso di mettere in passerella modelle e modelli che hanno tranquillamente
spento le 70 candeline.

Girate un po’ per i social. Vi renderete conto che molte influencer vantano un’età non più giovanissima, eppure riescono ad avere un nutrito numero di seguaci, postandosi senza pudore in scatti assolutamente seducenti e altresì ricchi di fascino.

Tutto questo ci insegna una cosa importante: la vita va vissuta sempre con l’entusiasmo dei vent’anni. Nulla va perso, tutto va colto.

a cura di Barbara Fabbroni

Novella 2000 © riproduzione riservata.