Varrese e Paolo, volano parole grosse: “Squallido, maleducato

NEWS

Volano parole grosse tra Varrese e Paolo: “Squallido, maleducato, mi hai dato dell’infame”

Andrea Sanna | 14 Novembre 2023

Grande Fratello

Tra Varrese e Paolo durante le nomination sono volate parole grosse: “Squallido, maleducato, mi hai dato dell’infame”

Scontro tra Varrese e Paolo

Le nomination sono uno dei momenti più significativi delle puntate del Grande Fratello, in grado di scatenare liti tra i concorrenti. Ed è ciò che si è verificato tra Paolo Masella e Massimiliano Varrese. Il macellaio romano pare non aver apprezzato alcuni commenti del coinquilino, quando Letizia Petris ha scoperto le dure parole della sua ex circa la loro rottura.

Secondo Paolo Masella il suo compagno d’avventura avrebbe tirato troppo la corda e per tale ragione gli ha dato il suo voto durante le nomination: “Nomino Massimiliano per lo squallido commento che ha avuto poco fa nei confronti del post dell’ex ragazza di Letizia”. Alfonso Signorini inconsapevole di tutto ha chiesto delucidazioni al ragazzo, che ha detto:

“Lo vuoi dire tu?”, ha rilanciato Paolo Masella punzecchiano da prima Massimiliano Varrese per poi vuotare il sacco. “Adesso esce tutta la verità”, ha proseguito il macellaio. L’attore dalla sua ha ribadito il concetto che, a detta sua, la verità esce sempre fuori. “Non siamo nessuno noi e non possiamo commentare la vita delle persone al di fuori di questa casa. E soprattutto gli sbagli delle persone non vanno commentati”.

Varrese si è prontamente difeso: “Non ho commentato la vita, ho detto solo che la verità esce sempre fuori. Potrei utilizzare la parola che tu in questi giorni hai utilizzato contro di me. Quale verità? Parla sopra, è maleducato. Mi ha detto che sono un infame”.

Non contento Paolo Masella ha aggiunto dell’altro contro Varrese, tirando in ballo anche Giuseppe Garbaldi: “Io parlo di quello che hai fatto tu e il mio commento era inerente al tuo modo di fare qui dentro. Non al tuo passato. Sei un padre di una figlia e non vorresti mai che tua figlia venisse giudicata. Il comportamento che ha avuto con Giuseppe, se lo riteneva amico, è stato un comportamento da infame. Perché non si hanno determinati comportamenti. Ho anche detto che se lui si riteneva non un suo amico si riteneva più che lecito. E sono stato il primo a dire di aver usato una parola pesante”.

A chiudere il tutto ci ha pensato Massimiliano Varrese che, oltre a far presente che Giuseppe manda avanti gli altri, ha attaccato Paolo Masella: “Penso che una persona prima di andare a fare un confessionale dove spara a zero e dire parole così pesanti da Romanzo Criminale avrebbe dovuto sincerarsi. Non capisco tutta questa presa di posizione verso Giuseppe. Puoi abbassare i toni. L’effetto che ha Romanzo Criminale sulla gente”.

Come è finito il tutto? Con la nomination di Massimiliano Varrese a Paolo Masella!