Ares Film: l'esordio, le fiction di successo, fino al fallimento

Ares Film: l’esordio, le fiction di successo, fino al fallimento

1La storia della Ares Film, che tanto ha attirato l’attenzione in questi giorni: dall’esordio, alle fiction di successo, fino al fallimento

In questi giorni la Ares Film è tornata a far parlare di sé e non per una sua fiction o il recente fallimento. Piuttosto a causa delle inquietanti rivelazioni fatte da Adua Del Vesco e Massimiliano Morra al Grande Fratello Vip, legate appunto all’agenzia. Ma non è finita qui. Questo perché sono emerse anche dichiarazioni rilasciate da alcuni vip (da Eva Grimaldi a Lorenzo Crespi e Francesco Testi) che sarebbero coinvolti in questa storia. Ma cosa sappiamo in merito? La Ares quando ha esordito sul piccolo schermo e quali sono le fiction portate al successo?

La Ares Film è stata senza dubbio una delle case di produzioni più importanti della TV italiana, il cui fallimento risale proprio nel febbraio 2020. Tutto è nato però nel lontano 1996, quando Alberto Tarallo ha iniziato a lavorare per le reti Mediaset. Prima attraverso Video 3, Mediatrade e Janus International, fino all’esordio della Ares nel 2009.

Il produttore cinematografico Alberto Tarallo, però, gestiva la Ares Film insieme all’amministratore unico Teodosio Losito (sceneggiatore e compagno di Tarallo) e la Janus International. Insieme hanno dato lustro ai palinsesti televisivi di Canale 5 con un ricco catalogo di fiction di grande successo. Si tratta di serie diverse dal solito, che trattano temi forti, talvolta eccessivi, che hanno spesso diviso il pubblico, ma pur sempre seguitissime. Gli ascolti, infatti, parlano per loro. Le ricordate tutte?

L’opera prima portata in vita dal duo Tarallo-Losito per la Ares Film è Il Bello delle Donne nel 2004. Serie televisiva che ha dato lustro a personaggi del calibro di Gabriel Garko e Eva Grimaldi ma che ha anche riportato in auge artiste straordinarie come Virna Lisi, Giuliana De Sio e non solo. Proprio attraverso il settimanale FilmTv nel 2017, Alberto Tarallo ha rivelato alcuni retroscena sulla fiction:

“Nasce come una soap per Rete 4, in quattro puntate, con una dimensione produttiva molto più modesta. A Mediaset volevano intitolarlo Trucco e parrucco. Fu Maurizio Costanzo a crederci da subito e a spingerlo in azienda. Ma furono le attrici che gradualmente vi entrarono a farlo crescere e a determinarne lo spostamento su Canale 5. D’altronde, nasceva da una considerazione di Virna Lisi (la prima ad aderirvi con entusiasmo) sul fatto che non ci fossero più, al cinema e in tv, ruoli per attrici mature.”

Ma non solo. La Ares Film ha lavorato su tantissime produzioni che vi elencheremo nelle prossime righe. Continua…

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.