telecamere sorveglianza cristiano iovnino fedez notte presunta rissa

NEWS

Fedez, diffusa la prima immagine delle telecamere di sorveglianza subito dopo la presunta rissa

Redazione | 17 Maggio 2024

Fedez

Vediamo cosa mostrerebbero, secondo Il Corriere della Sera, le telecamere di sorveglianza la sera della presunta rissa tra Fedez e Iovino

In queste ore sarebbe stata rilasciata una foto presa dal video registrato dalle telecamere di sorveglianza la sera della presunta rissa tra Fedez e Cristiano Iovino. Tutte le ultime indiscrezioni rilasciate dal Corriere della Sera.

Novità sulla presunta rissa tra Fedez e Iovino

In questi ultimi giorni l’avvocato di Fedez ha rivelato, durante un servizio de La Vita in Diretta, che il suo assistito non sarebbe indagato come invece divulgato da altre fonti sul web. Inoltre, in merito alla presunta rissa avvenuta tra il rapper e Cristiano Iovino sarebbero emersi dei nuovi dettagli: sarebbe stato il personal trainer a tirare un pugno, così come racconta una fonte affidabile al direttore di Novella 2000 Roberto Alessi.

LEGGI ANCHE: Fedez, si sarebbero aggravate le sue condizioni di salute: il comunicato ANSA

Ovviamente la situazione è molto intricata e non sappiamo cosa ci sia di vero, solo le Forze dell’Ordine potranno stabilirlo. Fatto sta che da giorni si parla dei video delle telecamere di sorveglianza fuori dal noto locale di Milano. Tuttavia le immagini non erano mai trapelate. Almeno fino a poche ore fa, quando Il Corriere della Sera ha pubblicato uno screenshot in cui si vede Federico.

In questa foto Fedez indossa una maglietta nera e pare stia venendo calmato dalla security del locale. Il clima non sembra disteso e con lui si vedrebbero anche un noto trapper e il suo bodyguard: “Tutta alla fine vengono accompagnati all’uscita“. Dall’altra parte si noterebbe Iovino, che sarebbe stato portato fuori poco dopo la presunta rissa nel privé.

Ma non finisce qui, perché Gente ha pubblicato sul nuovo numero una foto di Cristiano in cui si vedrebbero “un graffio superficiale sulla fronte e le labbra tumefatte“. Le indagini al momento risultano ancora in corso e per conoscere la verità servirà ancora del tempo. Non abbiamo alcuna certezza e tutto ciò che possiamo fare è aspettare. Nel mentre noi rimaniamo a disposizione per qualsiasi rettifica o chiarimento.